martedì, Agosto 9, 2022
HomeRecensioniHalloween Kills, recensione del film con Jamie Lee Curtis

Halloween Kills, recensione del film con Jamie Lee Curtis

La recensione di Halloween Kills, sequel di Halloween del 2018, diretto da David Gordon Green e interpretato da Jamie Lee Curtis. Dal 21 ottobre al cinema.

Siamo al dodicesimo Halloween di attività per la serie di omicidi creativi del villain mascherato più famoso di sempre: Michael Myers. In Halloween Kills di David Gordon Green, i fasti del passato tornano a congiungersi con le inaspettate vicissitudini del presente, trovando rifugio nella ridente cittadina di Haddonfield dove sembra non succedere mai nulla.

Il film, che arriva dopo Halloween del 2018, si fregia anche questa volta della mano invisibile del demiurgo John Carpenter nei panni di produttore esecutivo e curatore della colonna sonora, e vede il ritorno di Jamie Lee Curtis nei panni della famigerata Laurie Straude. Halloween Kills, presentano in anteprima mondiale alla 78esima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, sarà nelle sale italiane a partire dal prossimo 21 ottobre grazie alla Universal Pictures.

Haddonfield, 2018: Laurie Strode (Curtis) fugge dalla casa in fiamme dove credeva di aver finalmente ucciso Michael Myers assieme alla figlia Karen (Judy Greeer) e alla nipote (Andi Matichack). Nella fuga in ospedale per salvare Laurie dalle ferite inferte dall’Uomo Nero, tutti si convincono di dover uccidere il terribile Myers per porre fine alle sue malefatte. Dello stesso si convincerà l’intera comunità di Haddonfield, dando così vita a una cieca e sanguinolenta caccia all’uomo.

Halloween Kills sposta il fulcro della saga di Halloween su due piani essenziali: quello comunitario e quello mitologico. Nel primo, la questione Myers colpisce profondamente tutta la popolazione cittadina andando a ricreare efficacemente quel contesto – molto sentito al giorno d’oggi – di fake news e poca attenzione verso la veridicità degli accadimenti. La follia del Boogeyman diventa la follia di tutti, tanto da colpire anche chi non ha nulla a che fare con le efferatezze in questione.

Nel secondo caso, la maschera diventa ufficialmente mito: non può esistere condizione diversa d’esistenza per Michael Myers se non tramite la negazione di questa. Di lui si sa che è una maschera, un corpo gigantesco dotato di forza sovrumana, un semidio scagliato sulla terra che il Destino sembra proteggere sempre da qualsiasi intervento letale. Nessun essere umano sembra avere potere su di lui, e le sue azioni agiscono come riflesso della barbarie cui è affetta la società contemporanea.

Con Halloween Kills, David Gordon Green dirige un film molto denso ma ben cadenzato nel ritmo, in cui grossi momenti di tensione si alternano a parentesi slasher, pronti a soddisfare anche i palati più esigenti. C’è da dire che la presenza di Jamie Lee Curtis come lead character fa sì che anche i momenti più impensabili – si veda la rissa nell’ospedale cittadino – abbiano un legame più “terreno” con la situazione paradossale in cui viene a trovarsi l’intera comunità.

Grazie alla sua volontà di costruire un dialogo anche con lo spettatore moderno, Halloween Kills si presenta come un ottimo ponte tra presente e passato, qualità che ne permette la ricezione anche come un unicum senza dover per forza dipendere dagli episodi precedenti.

Guarda il trailer ufficiale di Halloween Kills

GIUDIZIO COMPLESSIVO

Grazie alla sua volontà di costruire un dialogo anche con lo spettatore moderno, Halloween Kills si presenta come un ottimo ponte tra presente e passato, qualità che ne permette la ricezione anche come un unicum senza dover per forza dipendere dagli episodi precedenti.
Carlotta Guido
Carlotta Guido
Dopo la visione de Il Padrino Parte II capisce che i suoi film preferiti saranno solo quelli pari o superiori alle tre ore | Film del cuore: Il Padrino | Il più grande regista: Aleksandr Sokurov | Attore preferito: Marlon Brando | La citazione più bella: "Il destino è quel che è, non c’è scampo più per me" (Frankenstein Junior)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -
Halloween Kills, recensione del film con Jamie Lee CurtisGrazie alla sua volontà di costruire un dialogo anche con lo spettatore moderno, Halloween Kills si presenta come un ottimo ponte tra presente e passato, qualità che ne permette la ricezione anche come un unicum senza dover per forza dipendere dagli episodi precedenti.