Stranger Things 4 Vol. 1: chi è Vecna? La spiegazione del finale nel dettaglio

La spiegazione nel dettaglio del finale del Volume 1 della quarta stagione di Stranger Things, disponibile su Netflix dal 27 maggio.

ATTENZIONE: SEGUONO SPOILER SU STRANGER THINGS 4 VOL. 1

Nel finale di Stranger Things 4 Vol. 1 (qui la nostra recensione) veniamo finalmente a conoscenza della drammatica storia segreta di Undici e delle origini di Vecna. Pubblicizzato a più riprese come “l’inizio della fine”, il Vol. 1 della quarta stagione, in effetti, spinge il franchise in direzioni alquanto inaspettate. Non solo gli episodi diventano più lunghi, ma anche gli stessi personaggi agiscono da luoghi e ambienti diversi, sparsi in tutto il mondo (come ad esempio Joyce e Murray, che si dirigono in Russia alla ricerca di Hopper).

La storyline principale della quarta stagione, ovviamente, è ancora ambientata ad Hawkins, dove parte del nostro gruppo di eroi si ritrova a fare i conti con un nuovo tipo di mostro appartenente al Sottosopra, ossia Vecna, non una semplice creatura, ma un essere umanoide che possiede la capacità di entrare nella mente degli altri ed ucciderli in maniera davvero brutale. Vecna agisce direttamente dal Sottosopra, e ogni volta che uccide apre un nuovo portale. I giovani protagonisti coinvolti nel cercare di fermare Vecna tentano di usare questi portali contro di lui, ma in realtà i loro piani si rivelano vani: l’essere è semplicemente troppo potente per essere sconfitto. Solo una persona sembra poter essere in grado di battere Vecna: Undici, che sta lavorando al fianco del Dottor Martin Brenner per cercare di riacquistare i suoi poteri.

Stranger Things 4 Vol. 1 (qui la nostra recensione) si conclude con un clamoroso finale, in cui finalmente scopriamo la vera storia di Vecna ​e le origini dei suoi poteri. Molti dei misteri di questa quarta stagione sono stati svelati nei primi sette episodi del Volume 1, ma non bisona dimenticare che mancano ancora due episodi alla fine della nuova stagione, ossia l’ottavo e il nono, che andranno a costituire il Volume 2 e che saranno disponibili su Netflix a partire dal 1 luglio. Di seguito, vi raccontiamo nel dettaglio il drammatico finale del Vol. 1 di Stranger Things 4.

ATTENZIONE: se non avete ancora visto Stranger Things 4 Vol. 1, vi consigliamo di non procedere nella lettura!

8La storia e la vera identità di Vecna

Stranger Things ha sempre giocato sui tropi dell’horror, ma Vecna ​​rappresenta per certi versi un nuovo tipo di orrore: è umano, ed è in grado di comunicare, tentare e schernire. Quando entra nella mente di Nancy, si rende conto che la ragazza si è avvicinata alla scoperta della sua vera identità. Credendo di non avere nulla da temere, poiché pensa che Nancy sia ora sotto il suo controllo, Vecna ​​presenta a Nancy un esteso infodump in cui rivela la sua storia e le sue origini. Ciò coincide con l’esplorazione della propria psiche da parte di Undici nel progetto Nina del Dottor Brenner, mentre la ragazzina affronta i suoi ricordi repressi.

Nel settimo episodio scopriamo che Vecna è in realtà Henry Creel, il figlio di Victor Creel, il presunto serial killer di Hawkins, imprigionato al Pennhurst Mental Hospital dopo essere stato accusato degli omicidi di sua moglie e sua figlia nel 1959 (lo vediamo nel quarto episodio, interpretato da Robert Englund, l’iconico Freddy Krueger cinematografico). Henry era il vero assassino, un bambino con tutti i poteri di Undici ma non con la sua stessa coscienza: avrebbe infatti ucciso anche suo padre Victor se non si fosse spinto troppo in là con i suoi poteri, cadendo in coma. Quando si sveglio, era ormai sotto le cura del Dottor Martin Brenner, diventando il primo soggetto di prova dei suoi esperimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui