domenica, Luglio 3, 2022
HomeSerie TvNews Serie TvX-Men: l'attrice Jamie Chung sarà Blink nella serie tv

X-Men: l’attrice Jamie Chung sarà Blink nella serie tv

Continua a prendere forma il cast dell’annunciata serie tv ispirata ai fumetti della Marvel dedicati agli X-Men e creata da Matt Nix. La Marvel ha infatti annunciato che l’attrice coreana Jamie Chung, nota per Sin City Una Donna Per Cui Uccidere e le serie tv C’Era Una Volta e Gotham, intepreterà il personaggio di Clarice Fong, meglio conosciuta come Blink.

Blair Redford (Satisfaction, Switched at Birth) è stato il primo attore ad entrare ufficialmente a far parte del cast. Bryan Singer dirigerà il pilot della serie. Singer è il regista di quasi tutti i film della saga cinematografica dei mutanti della Marvel: ha infatti diretto i primi due film delle trilogia originale (X-Men del 200 e X-2 del 2003) e gli ultimi due della trilogia reboot (Giorni di un Futuro Passato del 2014 e Apocalisse del 2016).

Il progetto non ha ancora un titolo ufficiale e avrà come protagonisti due genitori che scoprono che i loro figli possiedono dei poteri mutanti. Obbligata a fuggire dal governo, la famiglia si allea con un gruppo segreto di mutanti dando inizio ad una vera e propria lotta per la sopravvivenza.

Tra i produttori della serie figura anche il team che ha portato gli X-Men sul grande schermo, ossia Bryan Singer, Lauren Shuler Donner e Simon Kinberg. Al momento la produzione è impegnata nella ricerca degli attori che andranno a formare il cast dello show.

Gli X-Men sono un gruppo di supereroi mutanti che danno il titolo a varie serie a fumetti pubblicate dall’editore statunitense Marvel Comics. Il primo albo della prima collana dedicata ai mutanti dal titolo The X-Men (vol. 1), che dal n. 114 (ottobre 1978) assunse il titolo di Uncanny X-Men, uscì nel settembre 1963 prodotto dalla collaborazione fra Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), team creativo che aveva già dato vita ad Hulk ed ai Fantastici Quattro. Protagonisti della storia erano cinque adolescenti portatori di una particolare mutazione, o gene-X, risultato di un’alterazione del DNA che li dotava di straordinarie facoltà, come ad esempio leggere nel pensiero o volare. Temi centrali del fumetto furono la paura della diversità, l’odio razziale e la discriminazione. Negli ultimi tempi, gli X-Men non godono più il successo ricevuto negli anni settanta-ottanta, ma sono ancora tra le serie più vendute, grazie anche alla produzione di vari film e videogiochi.

Fonte

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -