mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeSerie TvNews Serie TvSteven Spielberg trasformerà il progetto su Napoleone mai realizzato da Kubrick in...

Steven Spielberg trasformerà il progetto su Napoleone mai realizzato da Kubrick in una miniserie

In occasione del Festival di Berlino, Steven Spielberg ha annunciato che finalmente è pronto a trasformare il biopic su Napoleone mai realizzato da Stanley Kubrick in una miniserie.

Uno dei progetti mai realizzati da Stanley Kubrick, un film biografico su larga scala incentrato sulla figura di Napoleone Bonaparte, è stato opzionato dalla HBO, che negli ultimi sette anni ha cercato più e più volte di portarlo ufficialmente in vita.

Al progetto è anche collegato, da oltre dieci anni, Steven Spielberg, che ora – come riportato da Deadline – ha rivelato di essere nuovamente al lavoro sulla sceneggiatura originale di Kubrick e di aver messo insieme una “grande produzione” al fine di trarre da quello script una serie limitata in sette parti, che verrà trasmessa proprio sull’emittente televisiva statunitense sopracitata.

Tuttavia, la fonte specifica che il progetto è ancora in fase di sviluppo, ma che il via libera sembra essere davvero questione di giorni. Ospite del Festival di Berlino – dove è stato insignito del prestigioso Orso d’oro alla carriera – il regista di The Fabelmans ha dichiarato: “Con la collaborazione di Christiane Kubrick e Jan Harlan, stiamo mettendo insieme una grande produzione per HBO basata sulla sceneggiatura originale di Stanley, Napoloeon. Stiamo lavorando a Napoleon pensando ad una serie limitata in sette parti”.

La travagliata storia del Napoleone di Kubrick

In origine, Kubrick aveva pianificato il biopic sulla scia del grande successo di 2001: Odissea dello spazio, svolgendo ricerche approfondite sul rivoluzionario leader francese che regnò dal 1804 al 1814. Il celebre regista aveva programmato di girare il film in gran parte dell’Europa, tra Francia, Regno Unito e Romania, ingaggiando circa 40.000 soldati.

A lungo si parlò della possibilità che Napoleone venisse interpretato da David Hemmings o addirittura da Jack Nicholson, mentre per il ruolo di sua moglie Josephine si era pensato all’icona Audrey Hepburn. Tuttavia, a causa degli elevati costi per la realizzazione dell’adattamento di Guerra e pace di Sergei Bondarchuk e del fallimento commerciale di Waterloo, il progetto su Napoleone è stato abbandonato e gran parte del lavoro svolto da Kubrick è stato poi incorporato nel suo film del 1975 Barry Lyndon.

È almeno dal 2013 che Spielberg sta cercando di trasformare il film mai realizzato in una miniserie. Cary Joji Fukunaga di True Detective e No Time to Die era stato addirittura scelto come regista nel 2016, insieme al drammaturgo David Auburn (Proof – La prova) che si sarebbe invece occupato della sceneggiatura.

Non sarà la prima volta che Spielberg prende le redini di un progetto originariamente sviluppato da Kubrick. Il film A.I. – Intelligenza Artificiale doveva essere inizialmente realizzato proprio da Kubrick, dal momento che il regista aveva acquisito i diritti del racconto “Supertoys Last All Summer Long” di Brian Aldiss molto tempo prima.

Kubrick lavorò ad un trattamento per oltre 20 anni, prima di consegnarlo ufficialmente a Spielberg nel 1995. Quest’ultimo, alla fine, ha realizzato il film uscito nel 2001, dedicato il progetto proprio al leggendario cineasta.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -