venerdì, Aprile 16, 2021
HomeRecensioniL'amico del cuore, recensione del film con Casey Affleck e Dakota Johnson

L’amico del cuore, recensione del film con Casey Affleck e Dakota Johnson

La recensione de L'amico del cuore, film con Casey Affleck, Dakota Johnson e Jason Segel. Dal 18 marzo su Prime Video.

Un racconto struggente per un’amicizia che sembra andare oltre ogni confine. L’amico del cuore (Our Friend) di Gabriela Cowperthwaite prende spunto da fatti realmente accaduti e prova a metterli sullo schermo grazie a Casey Affleck, Dakota Johnson e Jason Segel. Il film sarà disponibile su Prime Video a partire dal 18 marzo.

Matthew (Casey Affleck) è un piccolo giornalista che scrive piccoli pezzi per una piccola rivista e di grande nella sua vita sembra esserci solo l’amore per la sua fidanzata –  e poi moglie – Nicole (Dakota Johnson). Lei, dal canto suo, fa l’attrice, è spigliata e piena di amici. Uno fra tutti Dean (Jason Segel), poco sveglio ma con un grande cuore – aveva addirittura chiesto a Nicole di uscire senza accorgersi che fosse sposata.

Gli anni passano in fretta, e nella casa di Nicole e Matthew si aggiungono due figlie, lo stesso Dean – sospeso tra un divano e la camera degli ospiti –, un nuovo lavoro da grande cronista per Matthew e un male allo stadio avanzato per Nicole. L’esistenza precipita, il cancro tira fuori tante cose, se non troppe cose. L’unico appiglio a rimanere immobile, impossibile da scalfire è proprio Dean, l’amico inseparabile.

La regista Gabriela Cowperthwaite – autrice del discusso e riuscito documentario Blackfish sulla famigerata orca Tilikum – disegna un film quadrato e ordinato dal punto di vista visivo mentre sembra prediligere una prosa ellittica, composta da numerose sequenze dislocate nel tempo del racconto, per quanto riguarda la narrazione degli eventi. Quello che arriva allo spettatore è quindi un gusto dolce-amaro, una cifra cinematografica a volte piena di mordente e a volte imprecisa, quasi non fosse stato possibile mettere un “punto” nella scelta di una forma più coerente nel suo complesso.

Per certo, la forza della vicenda rimane l’amicizia e la lealtà incondizionata di Dean – interpretato da un convincente Jason Segel oramai noto al grande pubblico come il Marshall della fortunatissima serie How I Met Your Mother – in cui, probabilmente, il pubblico più smaliziato potrebbe vederci una passione mai risolta nei confronti di Nicole.

Dal canto loro, Casey Affleck (Manchester by the Sea) e Dakota Johnson (Suspiria) riescono a dipingere bene il tempo che passa e quanto la condanna della malattia possa mettere alle strette una famiglia intera. È chiaro quanto il lavoro più grande sia proprio sulle spalle della Johnson che, seppur con qualche ingenuità, si dimostra in grado di portare a casa il personaggio di Nicole, rendendolo abbastanza credibile.

In L’amico del cuore l’impresa di portare sullo schermo un peso così grande e una storia così strettamente legata alla realtà riescono a essere lette lucidamente, senza volerne trarre fuori troppa morale gratuita. Per questo motivo il film è certamente consigliabile a chiunque voglia confrontarsi con una bella fetta di realtà, soffermandosi sull’importanza di chi spesso sembra rimanere sulla soglia e invece si dimostra essere di vitale importanza.

Guarda il trailer ufficiale de L’amico del cuore

GIUDIZIO COMPLESSIVO

In L’amico del cuore l’impresa di portare sullo schermo un peso così grande e una storia così strettamente legata alla realtà riescono a essere lette lucidamente, senza volerne trarre fuori troppa morale gratuita.
Carlotta Guido
Dopo la visione de Il Padrino Parte II capisce che i suoi film preferiti saranno solo quelli pari o superiori alle tre ore | Film del cuore: Il Padrino | Il più grande regista: Aleksandr Sokurov | Attore preferito: Marlon Brando | La citazione più bella: "Il destino è quel che è, non c’è scampo più per me" (Frankenstein Junior)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

I più letti

- Advertisment -