sabato, Settembre 18, 2021
HomeRecensioniGli amici delle vacanze, recensione della commedia con John Cena

Gli amici delle vacanze, recensione della commedia con John Cena

La recensione de Gli amici delle vacanze, commedia con protagonista John Cena. Disponibile su Star, all'interno di Disney+, dal 27 agosto.

Le pellicole a tema vacanziero (National Lampoon’s Vacation) o matrimoniale (Quattro matrimoni e un funerale) sono due colonne portanti della commedia; due tematiche declinate in ogni salsa, praticamente presenti in qualsiasi filmografia mondiale (noi italiani con i film sulle vacanze, specialmente quelle di Natale, potremmo riempire la programmazione di diversi festival). Questo probabilmente perché la vacanza e il matrimonio rappresentano esperienze di vita che accomunano una larga fetta di pubblico. Due soggetti che offrono tutto un repertorio di situazioni imbarazzanti – qui estremizzate dalla lente deformante della commedia – in cui è facile riconoscersi, almeno un pochino, e lasciarsi andare a risate liberatorie e catartiche. A entrambi questi consolidati canovacci si rifà Gli amici delle vacanze, commedia disponibile nel catalogo Star di Disney+ dal 27 agosto.

Scritto da Tim e Tom Mullen – sostanzialmente una coppia di esordienti -, il film ha avuto una lunga gestazione, partita nel relativamente lontano 2014. Dalla regia del veterano del genere Steve Pink (Un tuffo nel passato) si è passati a quella di Clay Tarver (uno degli showrunner della spassosa serie Silicon Valley), con varie riscritture del caso, sia da parte di quest’ultimo che degli sceneggiatori Jonathan Goldstein e John Francis Daley (Come ti rovino le vacanze, Spider-Man: Homecoming). Dopo diversi stravolgimenti anche nel cast – inizialmente Chris Pratt e Anna Faris dovevano essere tra i protagonisti – e problemi legati alla pandemia, la produzione è stata portata a termine l’ottobre scorso.

Gli amici delle vacanze in questione sono Ron (John Cena) e Kyla (Meredith Hagner), una coppia che definire esuberante sarebbe un eufemismo. I due piccioncini sconvolgeranno, tra droghe e follie varie, la romantica vacanza in Messico di un’altra coppia, Marcus (Lil Rel Howery) ed Emily (Yvonne Orji). Non contenti, i due pazzerelli si presenteranno anche al matrimonio dei loro “amici”, pronti a rendere la cerimonia davvero esplosiva.

Gli amici delle vacanze riprende, in chiave prima vacanziera e poi matrimoniale, l’idea di base de I vicini di casa – pellicola cult con protagonisti John Belushi e Dan Aykroyd – spurgandola completamente del suo umorismo nero. Il risultato è una versione edulcorata del soggetto, declinato ai cliché più triti e ritriti della commedia americana (ci sono tutti: il padre brontolone che ritiene il futuro genero non all’altezza della propria figlia, la perdita delle fedi nuziali, equivoci vari ed eventuali). Qui lo sconvolgente incontro-scontro tra la coppia ordinaria e quella disinibita e fuori dagli schemi porterà, gag dopo gag, ad uno scontato e consolatorio lieto fine.

Uno dei pochi elementi minimamente degni di nota è la scelta di John Cena (The Suicide Squad – Missione suicida) per il ruolo di Ron. Il wrestler, ex campione della WWE, risulta quasi divertente, soprattutto grazie a una faccia, e a una fisicità, da tontolone palestrato dei cartoni animati (il pensiero va al Johnny Bravo di Cartoon Network). Poca cosa, che non riesce assolutamente a risollevare la qualità generale de Gli amici delle vacanze. Un film che ha poco da offrire al di là dell’umorismo grossolano e volgare; una fiera delle banalità che spreca anche i pochi spunti interessanti.

Guarda il trailer ufficiale de Gli amici delle vacanze

GIUDIZIO COMPLESSIVO

Gli amici delle vacanze è una commedia banale che ha poco da offrire. Le poche risate strappate dalla fisicità di John Cena non valgono il prezzo del biglietto.
Marco Scaletti
Prima sono arrivati i fumetti e i videogiochi, dopo l'innamoramento totale per il cinema e le serie tv. Consumatore onnivoro dei generi più disparati, dai cinecomics alle disturbanti opere del sommo Cronenberg | Film del cuore: Alien | Il più grande regista: il succitato Cronenberg o Michael Mann | Attore preferito: Joaquin Phoenix | La citazione più bella: "I gufi non sono quello che sembrano" (I segreti di Twin Peaks)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Recenti

- Advertisment - Aggiungi MGM al tuo Prime Video. Di più dei classici che ami!