Via col Vento: HBO Max rimuove il film dal suo catalogo

scritto da: Stefano Terracina

Dopo l’ufficializzazione della release della Snyder Cut di Justice League, HBO Max torna a far parlare di sé, e questa volta la “colpa” è di Via col Vento, il capolavoro di Victor Fleming del 1939 interpretato da Vivien Leigh e Clark Gable.

HBO Max, il servizio di video on demand statunitense di proprietà della WarnerMedia Entertainment, ha infatti deciso di rimuovere “momentaneamente” dal proprio catalogo Via col Vento dopo un editoriale pubblicato sul Los Angeles Times da John Ridley, sceneggiatore di 12 Anni Schiavo.

Nell’editoriale in questione, dal titolo: “Hey, HBO, Via col Vento romanticizza gli orrori della schiavitù. Toglilo subito dalla piattaforma!”, Ridley sottolinea il fatto che il film propone un modello di società razzista che, oggi, non è proponibile. Nell’editoriale si legge: “Via col Vento, in ogni caso, ha un suo unico problema. Non solo non è all’altezza per quanto riguarda la rappresentazione. È un film che glorifica il sud ante bellico. È un film che, quando non ignora gli orrori della schiavitù, fa una pausa solo per perpetrare i più dolorosi stereotipi sulle persone di colore.”

In seguito all’editoriale di John Ridley, la HBO Max ha annunciato di aver rimosso “momentaneamente” dal proprio catalogo il film, che tornerà disponibile sulla piattaforma successivamente, con un apposito avviso che ne sottolineerà il contesto storico. Un portavoce della compagnia ha spiegato in un comunicato ufficiale:

“Via col Vento è un prodotto del suo tempo e propone alcuni dei pregiudizi etnici e razziali che, sfortunatamente, sono stati comuni nella società americana. Queste rappresentazioni razziali erano sbagliate ieri e sono sbagliate oggi e ci è sembrato irresponsabile mantenere questo film nel nostro catalogo senza una spiegazione e una denuncia delle medesime. Rappresentazioni che sono certamente contrarie ai valori di WarnerMedia e proprio per questo quando il film ritornerà su HBO Max sarà accompagnato da una discussione del suo contesto storico e da una denuncia di queste rappresentazioni. Ma tornerà così come è stato originariamente creato perché se facessimo altrimenti significherebbe che questi pregiudizi non siano mai esistiti. E se vogliamo creare un futuro più giusto, equo e inclusivo, dobbiamo prima fare i conti e capire la nostra storia.”

HBO Max rimuove “momentaneamente” Via col Vento dal suo catalogo

Via col Vento, ambientato negli Stati Uniti meridionali durante la guerra di secessione e la successiva era della ricostruzione, vinse 8 Premi Oscar (all’epoca un record), tra cui miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura non originale, miglior attrice (Leigh) e miglior attrice non protagonista (Hattie McDaniel, prima afroamericana a vincere un Oscar), più due statuette speciali.

Il film, che adotta pienamente il punto di vista degli schiavisti degli stati del Sud ai tempi della Guerra di Secessione, è pura espressione della cultura segregazionista americana della prima metà del Novecento, risultando quindi interamente basato su stereotipi razzisti, particolarmente evidenti nella rappresentazione degli afroamericani (nei loro modi, nei loro atteggiamenti, nel loro linguaggio).

Stefano Terracina

Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma