sabato, Novembre 26, 2022
HomeNewsThor: Love and Thunder, Chris Hemsworth e Taika Waititi ironizzano sull'assenza di...

Thor: Love and Thunder, Chris Hemsworth e Taika Waititi ironizzano sull’assenza di Loki

Chris Hemsworth e il regista Taika Waititi hanno ironizzato sull'assenza del Loki di Tom Hiddleston nell'attesissimo Thor: Love and Thunder.

Se pensavate che ci fosse anche solo una minima possibilità di vedere il personaggi di Loki in Thor: Love and Thunder, sappiate che Tom Hiddleston non apparirà nel film. A confermarlo sono stati il regista Taika Waititi e Chris Hemsworth.

Parlando con CinemaBlend, i due hanno affrontato l’assenza del Loki di Hiddleston nell’ultimo film del Marvel Cinematic Universe. “Non voleva essere coinvolto”, ha ironizzato Hemsworth. “Ha detto: ‘Vi odio tutti, in particolare te’. E io ho pensato: ‘Che peccato!’. Tutto qui. Voglio dire… Quante volte ancora possiamo ucciderlo?”.

Tornando serio, Hemsworth ha aggiunto: “Amiamo Tom. Sì, lo amiamo. Ma è morto. Non lui, ma il personaggio di Loki”. A quel punto Waititi gli ha fatto eco, anche se con un tono altrettanto gioviale: “No, no… è solo morto per noi”, ha detto.

Nonostante il Dio dell’Inganno venga onorato nel trailer del film, sembra che non ci sarà alcuna traccia fisica del personaggio in Love and Thunder. L’amato cattivo e fratello adottivo del Dio del Tuono ha fatto il suo debutto nel MCU nel 2011 in Thor, dove ha fatto sì che i Giganti di Ghiaccio attaccassero Asgard, interrompendo l’incoronazione di Thor come nuovo re. La successiva apparizione di Loki in The Avengers del 2012 ha visto il cattivo guidare l’esercito dei Chitauri alla conquista dellla Terra, fino a quando non sono stati sconfitti dagli Avengers nella battaglia di New York.

Thor: The Dark World del 2013 sembrava dovesse rappresentare il momento di redenzione per Loki, con il Dio dell’Inganno che ha aiutato suo fratello a vendicare la morte della madre, Frigga, per mano di Malekith. Tuttavia, Loki finge la sua morte e, alla fine, assume la forma di Odino per governare Asgard. In seguito, il Dio del Tuono lo ha smascherato in Thor: Ragnarok del 2017, dove i fratelli si unirono ancora una volta per sconfiggere la loro sorella malvagia, Hela. La loro riunione sarebbe giunta ad una tragica fine in Avengers: Infinity War del 2018, dove Loki ha perso la vita per mano di Thanos durante la sequenza di apertura del film.

Sebbene il Loki originale sia morto in Infinity War, la sua variante del 2012 rimane una presenza significativa nel MCU da quando è apparsa per la prima volta in Avengers: Endgame del 2019. La sua fuga da una linea temporale alternativa con il Tesseract, ha portato alla sua cattura da parte della Time Variance Authority (TVA) nella serie Loki, disponibile su Disney+. La serie si è conclusa con un cliffhanger che sarà sicuramente cruciale per i prossimi film del franchise, così come per la seconda stagione – già confermata – dello show.

Cosa sappiamo di Thor: Love and Thunder?

Chris Hemsworth al fianco di Natalie Portman, di nuovo nei panni di Jane Foster: nel film il suo personaggio si evolverà nella versione femminile del Dio del Tuono, come raccontata nella serie a fumetti “The Mighty Thor” di Jason Aaron.

Nel cast tornerà anche Tessa Thompson (Valchiria), insieme a Jaimie Alexader (Lady Sif) e a parte dei Guardiani della Galassia, tra cui Chris Pratt (Star Lord). Il premio Oscar Christian Bale interpreterà il villain Gorr il macellatore di dei, mentre il premio Oscar Russell Crowe sarà Zeus. Il film, diretto da Taika Waititi (Thor: Ragnarok), arriverà nelle sale italiane il 6 luglio e in quelle americane l’8 luglio.

Thor: Love and Thunder segue Thor (Chris Hemsworth) in un viaggio diverso da quelli affrontati fino ad ora, alla ricerca della pace interiore. Ma il suo riposo è interrotto da un killer galattico conosciuto come Gorr il macellatore di dei (Christian Bale), che cerca l’estinzione degli dei. Per combattere la minaccia, Thor si affida all’aiuto di Valchiria (Tessa Thompson), Korg (Taika Waititi) e dell’ex fidanzata Jane Foster (Natalie Portman) che, con stupore di Thor, brandisce inspiegabilmente il suo martello magico, Mjolnir, come Mighty Thor. Insieme, intraprendono una sconvolgente avventura cosmica per scoprire il mistero della vendetta di Gorr il macellatore di dei e fermarlo prima che sia troppo tardi.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -