mercoledì, Luglio 6, 2022
HomeNewsSuicide Squad: il regista è pentito di aver dato poco spazio a...

Suicide Squad: il regista è pentito di aver dato poco spazio a Joker

A più di un anno dall’uscita, Suicide Squad fa ancora discutere. Nonostante l’ottimo riscontro finanziario, il terzo film dedicato all’universo espanso DC è infatti ancora oggi criticato dai fan.

Ultimo in ordine di tempo è un utente Twitter che esplicita il suo disappunto per il poco spazio dedicato al Joker di Jared Leto nel corso della pellicola.

Questa volta, a prendere la parola è tuttavia anche il regista David Ayer che ha dato ragione all’interlocutore, rispondendo “Credimi. Me ne dispiaccio. Sì. Joker avrebbe dovuto essere il cattivo principale.

Suicide Squad: il regista è pentito di aver dato poco spazio a Joker

Suicide Squad porta in scena la prima storica reunion dei supervillain targati DC. Il film, diretto dall’affermato regista David Ayer, presenta un cast di altissimo livello composto da attori del calibro di Will Smith (Focus – Niente è Come Sembra), il premio Oscar Jared Leto, Margot Robbie (The Legend of Tarzan), Joel Kinnaman, la candidata all’ Oscar Viola Davis, Jai Courtney, Jay Hernandez, Adewale Akinnuoye- Agbaje, Ike Barinholtz, Scott Eastwood e Cara Delevingne.

Suicide Squad la sinossi del film

In Sucide Squad i più temuti supercriminali del mondo vengono reclutati in gran segreto da Amanda Waller (Viola Davis) per costituire la Task Force X, una squadra di antieroi che in seguito alla morte di Superman avrà il compito di difendere l’umanità da ogni genere di minaccia. Promettendo loro un generoso sconto di pena, la Waller li spedisce nel cuore di Midway City per una missione ad altissimo rischio. Tra azione e colpi di scena vedremo Deadshot (Will Smith), la splendida e letale Harley Quinn (Margot Robbie) e tutti gli altri membri della Task Force X, affrontare non solo una potenza sovrannaturale che minaccia l’intero genere umano, ma fare i conti anche con la follia del Joker di Jared Leto.

Gabriele Landrini
Gabriele Landrini
Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -