sabato, Novembre 26, 2022
HomeNewsSpider-Man: No Way Home, Kraven il Cacciatore doveva essere il villain principale

Spider-Man: No Way Home, Kraven il Cacciatore doveva essere il villain principale

Tom Holland ha rivelato che, all'inizio, Spider-Man: No Way Home doveva essere un film molto diverso, con Kraven il Cacciatore nei panni del villain principale.

Spider-Man: No Way Home metterà il Peter Parker di Tom Holland al centro di un viaggio che si preannuncia come il più ambizioso nella vita sul grande schermo del personaggio, dal momento che l’arrampicamuri sarà costretto a fare i conti con alcuni cattivi delle precedenti iterazioni cinematografiche dell’Uomo Ragno, tra cui Green Goblin, Doctor Octopus e Electro.

Tuttavia, pare che all’inizio No Way Home avrebbe dovuto avere una storia molto diversa, che prevedeva il coinvolgimento di un unico villain, ossia Kraven il Cacciatore. Ma facciamo un passo indietro: nel 2019, la Sony Pictures e i Marvel Studios annunciarono di aver temporaneamente posto fine alla loro collaborazione; sulla scia di tale rottura, il franchise con Tom Holland avrebbe subito un cambiamento alquanto drastico, e di recente è stato proprio il giovane attore a confermare che il film avrebbe visto Sergei Kravinoff mettersi sulle tracce di Peter Parker.

Parlando con Collider, infatti, Hiolland ha dichiarato che, in seguito alla temporanea separazione tra Sony e Marvel, il regista di No Way Home, Jon Watts, aveva pianificato di rendere Kraven il cattivo principale del threequel: “Per molto tempo, il terzo film avrebbe dovuto concentrarsi su Kraven”, ha spiegato. “Jon Watts aveva proposto questa cosa e, in realtà, era davvero fantastica. Non voglio parlarne troppo perché so che ci sarà un film dedicato al personaggio prima o poi, ma era veramente divertente.” 

Le parole di Tom Holland in merito ad un film su Kraven fanno riferimento all’annunciato spin-off che vedrà come protagonista Aaron Taylor-Johnson (Animali notturniTenet) e che sarà diretto da J.C. Chandor, regista di Margin Call, A Most Violent Year e Triple FrontierIn realtà, subito dopo la rottura tra Sony e Marvel, Holland si presentò al cospetto della produttrice Amy Pascal per discutere proprio del futuro di Spider-Man sul grande schermo, e già all’epoca aveva pensato ad un ipotetico faccia a faccia tra Peter e Sergei.

In una vecchia intervista con Empire, infatti, l’attore aveva rivelato: “Il giorno in cui è stato annunciato che non avrei più fatto parte del MCU, sono andato a casa di Amy Pascal e mi sono seduto con lei a bordo piscina. Abbiamo chiacchierato per ore e parlato di ipotetici film da sviluppare. Ci siamo chiesti: ‘Cosa faremo senza la Marvel? Peter Parker cadrà attraverso un portale e incontrerà Venom? O magari Kraven il Cacciatore?'”

Quello che sappiamo su Spider-Man: No Way Home

Spider-Man: No Way Home arriverà nelle sale italiane il 15 dicembre 2021. Il film sarà diretto ancora una volta da Jon Watts, già regista di Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home. Nel cast, oltre a Tom Holland nei panni di Peter Parker, torneranno anche Zendaya in quelli di MJ e Jacob Batalon in quelli di Ned, mentre Benedict Cumberbatch tornerà nei panni di Doctor Strange.

Nel film ci sarà anche il premio Oscar Jamie Foxx, che tornerà ad interpretare Electro dopo The Amazing Spider-Man 2 di Marc Webb, così come Alfred Molina, che sarà ancora una volta Doctor Octopus dopo la sua apparizione in Spider-Man 2 di Sam Raimi. Tra gli altri nemici dell’Uomo Ragno provenienti da altri franchise che rivedremo nel film figurano anche il Green Goblin di Willem Dafoe, il Sandman di Thomas Haden Church e il Lizard di Rhys Ifans.

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere è smascherato e non può più separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un Supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa e lo porterà a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -