lunedì, Agosto 8, 2022
HomeNewsSpider-Man Homecoming: il ruolo di Tony Stark e le motivazioni di Avvoltoio

Spider-Man Homecoming: il ruolo di Tony Stark e le motivazioni di Avvoltoio

In una recente intervista in occasione della visita al set del film da parte di Screen Rant, Tom Holland e i produttori Amy Pascal e Eric Carroll hanno rivelato nuovi dettagli su alcuni personaggi che vedremo nell’attesissimo Spider-Man Homecoming.

A proposito di Tony Stark, che sarà interpretato – ovviamente – da Robert Downey Jr., Tom Holland ha spiegato che il personaggio sarà una sorta di padre putativo per il giovane Peter Parker. Queste le sue parole:

“Avrano una relazione molto simile a quella che esiste tra un padre e un figlio. Tony non ha figlia e Peter non ha una figura maschile di riferimento. È una dinamica davvero piacevole che ho avuto l’onore di costruire con Robert. Forse Tony è più come un fratello maggiore che come un vero padre per Peter. Si occupa di lui, ma ha un modo tutto particolare di farlo. Nel film vedremo un lato di Tony Stark che non abbiamo mai visto fino ad ora. Un lato molto diverso, tenero.”

A proposito del villain del film, ossia Avvoltoio (interpretato dal candidato all’Oscar Michael Keaton), Amy Pascal ha dichiarato: “In passato molti personaggi sono stati riciclati. Su molti di loro non c’è davvero nulla più da dire. Il nostro intento con questo film (ma anche con quello d’animazione al quale stiamo lavorando al momento) è risultare innovativi. Quindi, ad esempio, non potevamo tirare in ballo ancora Green Goblin.”

Eric Carroll ha poi specificato quali sono le motivazioni alla base del personaggio: “Non vuole conquistare il mondo. Stiamo parlando di un uomo d’affari con una famiglia. Diciamo che ha una mentalità alla Tony Soprano. Non vuole vendicarsi sul mondo. Vuole soltanto una possibilità per una vita migliore e non trova giusto che una persona come Tony Stark riesca ad essere un eroe e un venditore di armi allo stesso tempo. Non vuole uccidere nessuno.”

Parlando invece del personaggio dello zio Ben, che sarà presente nel film come una sorta di “ricordo passato” (essendo già morto), sempre Carroll ha spiegato: “Parleremo di lui, è chiaro. Ci sarà un vero e proprio omaggio al personaggio all’interno del film. Ma la sua morte sarà implicita, non la mostreremo. Volevamo che il tono del film fosse leggero. Alla fine cerchiamo di raccontare la storia di un ragazzo che sta facendo tutte cose sbagliate per una buona causa… nel momento in cui ricorderemo zio Ben deraglieremo un po’, perché vedremo questo ragazzo commemorare una persona cara. Sarà un momento toccante, ma i toni saranno per lo più molto leggeri.”

Spider-Man Homecoming: nei sequel vedremo ancora Peter Parker al liceo

Spider-Man Homecoming arriverà nelle sale italiane il 6 luglio 2017 e in quelle americane il 7 luglio. Il film sarà diretto da Jon Watts, mentre la sceneggiatura sarà firmata da John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein.

Il cast, oltre a Tom Holland nei panni di Spider-Man, annover anche Robert Downey Jr., Marisa Tomei, Zendaya, Laura Harrier, Tony Revolori, Michael Barbieri, Kenneth Choi, Donald Glover, Angourie Rice e Michael Keaton.

Fonte, Fonte, Fonte, Fonte

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -