No Time to Die: Lashana Lynch sull’approccio del film ai personaggi femminili

scritto da: Stefano Terracina


In una recente intervista con Tech Radar, l’attrice Lashana Lynch (Captain Marvel) ha parlato dell’attesissimo No Time to Die, soffermandosi in particolare sull’approccio del nuovo capitolo della celebre saga ai personaggi femminili. L’attrice ha confermato che il film di Cary Joji Fukunaga proporrà un approccio aggiornato che mira a cambiare il modo in cui il longevo franchise d’azione ha sempre gestito i personaggi femminili nel corso degli anni.

“In riferimento all’attuale rappresentanza delle donne, penso si tratti del modo in cui si vedono e del modo in cui si ritraggono, come se fossero completamente autentiche e consapevoli di poter bastare a loro stesse”, ha spiegato Lynch. “Tutto ciò si vedrà attraverso i personaggi in questo, sia i personaggi femminili che già conosciamo, sia quelli nuovi di zecca, come me. Sentire questo senso di empowerment è davvero importante quando ti trovi a dover lavorare, ma è anche importante mostrarlo alle nuove generazioni.”

L’attrice ha anche parlato del processo di collaborazione con il regista Cary Fukanaga e con la sceneggiatrice Phoebe Waller-Bridge in merito alla creazione del suo personaggio, Nomi, che in passato si diceva potesse essere colei che erediterà il ruolo di 007 da Daniel Craig. “Sapevo da subito chi sarebbe stata Nomi, perché ho avuto conversazioni molto dirette con la produttrice Barbara Broccoli e con Cary su chi volevano che fosse, ma anche su chi volevo io che fosse. Ne ho parlato anche con Phoebe Waller-Bridge, che ha fatto un lavoro meraviglioso. Quello che ho visto è una donna che aveva libero arbitrio, potente, impegnata… che credeva di essere la persona migliore del MI6 (ride).”

Poi ha aggiunto: “È una donna di colore, è lungimirante. È unica e ha diversi punti di forza che la porteranno avanti nella sua carriera. Quando ho letto la sceneggiatura, era veramente scritta bene e non mi sentivo come se dovessi aggiungere al personaggio qualcosa di eccessivamente folle. Era già lì per essere interpretato e ho fatto del mio meglio per realizzare ciò che avevano già creato.”

Tutto quello che c’è da sapere su No Time to Die

No Time to Die, il nuovo attesissimo capitolo della saga dedicata all’agente 007 che vedrà il ritorno di Daniel Craig nei panni di James Bond dopo Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre, arriverà nei nostri cinema a partire dal 12 Novembre 2020.

Oltre a Daniel Craig, nella pellicola torneranno Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes, mentre tra le new entry figurano Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e il premio Oscar Rami Malek.

Il film verrà girato in Gaimaica, Norvegia, a Londra e anche in Italia. La sceneggiatura porterà la firma di Neal Purvis, Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge.

No Time to Die (qui il nuovo trailer ufficiale) sarà diretto da Cary Fukunaga, regista dell’acclamata prima stagione di True Detective e di Beasts of No Nation. Fukunaga, americano, è il primo regista di un film della saga a non essere britannico. A proposito della collaborazione con Fukunaga, i produttori del franchise Michael G. Wilson e Barbara Broccoli avevano dichiarato: “Siamo entusiasti all’idea di lavorare con Cary. La sua versatilità e il suo senso di innovazione lo rendono la scelta perfetta per la prossima avventura di James Bond.”


Stefano Terracina

Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma