giovedì, Luglio 7, 2022
HomeNewsLogan: la Fox era preoccupata per l'intensità e i toni cupi del...

Logan: la Fox era preoccupata per l’intensità e i toni cupi del film

Sappiamo ormai da diverso tempo che Logan, l’attesissimo ultimo film in cui Hugh Jackman interpreterà Wolverine, avrà dei toni decisamente più cupi rispetto ai precedenti due capitoli della saga spin-off degli X-Men dedicata al mutante dagli artigli di adamantio.

A tal proposito, in un recente Q&A, la presidentessa della 20th Century Fox, Stacey Snider, ha rivelato che la questione è stata oggetto di numerose discussioni fra i dirigenti della major, preoccupati proprio per la diversità del film rispetto ai primi due capitoli. Queste le sue parole:

“All’interno dello studio c’era una forte preoccupazione in merito all’intensità e ai toni cupi del film. È come se fosse un’elegia della vita e della morte. Si rifaà molto al genere western e i miei colleghi erano molto, ma molto preoccupati. Non è il classico Wolverine coi basettoni, il sigaro in bocca e la battuta sempre pronta. Il dibattito interno era tutto basato su: “Non risulterà dannatamente noioso? Quanto potrà risultare esaltante immaginare Wolverine come una persona vera, stanca, disincantata, che non vuole più lottare fino a che una ragazzina non ha bisogno del suo aiuto?”

Voi cosa ne pensate?

Logan è il sequel di X-Men le origini – Wolverine (2009) e Wolverine – L’immortale (2013) con protagonista Hugh Jackman. Il film, diretto ancora una volta da James Mangold, sarà presentato in anteprima – fuori concorso – al Festival di Berlino 2017 e uscirà nelle sale italiane il 2 marzo 2017.

Nel cast anche Patrick Stewart, Richard E. Grant, Boyd Holbrook, Stephen Merchant e Dafne Keen. Sarà l’ultimo film in cui Jackman e Stewart interpreteranno rispettivamente Wolverine ed il Professor X, a diciassette anni da X-Men (2000).

Nel 2024 gli X-Men non esistono più e le nascite dei mutanti sono drasticamente calate. Logan è invecchiato precocemente a causa della progressiva perdita del suo fattore rigenerante e Charles Xavier ha perso i suoi poteri a causa dell’alzheimer. Un giorno, una misteriosa sconosciuta chiede a Logan di accompagnare in macchina una ragazzina di nome Laura al confine canadese. All’inizio Logan rifiuta, ma il Professor X aspettava da tempo la comparsa di Laura. La giovane possiede delle straordinarie doti di combattimento, e per molti versi è simile a Wolverine. Laura è ricercata dall’organizzazione governativa Transigen, guidata da Nathaniel Essex, che trasforma i giovani mutanti in macchine da guerra: questo perché il DNA della ragazzina contiene il segreto che la connette a Logan, il quale è costretto a tornare in azione…

Fonte

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -