Lina Wertmüller è morta: addio alla grande regista italiana

Addio a Lina Wertmüller, la grande regista, sceneggiatrice e scrittrice italiana, che si è spenta nella notte a Roma, all'età di 93 anni.

Addio a Lina Wertmüller, la grande regista, sceneggiatrice e scrittrice italiana, che si è spenta nella notte a Roma, all’età di 93 anni. La notizia è stata confermata dall’ANSA.

Lina Wertmüller è stata la prima donna nella storia ad essere candidata all’Oscar come migliore regista, per il film Pasqualino Settebellezze, nella cerimonia del 1977. Nel 2020 le è stato assegnato il Premio Oscar onorario.

Lina Wertmüller, prima regista candidata all’Oscar

Nata a Roma nel 1928, dopo aver lavorato come aiuto regista di Federico Fellini, Lina Wertmüller esordì alla regia nel 1963 con I basilischi. A partire dalla seconda metà degli anni ’60 iniziò una proficua e duratura collaborazione con l’attore Giancarlo Giannini, che recitò in tutti i suoi più grandi successi, tra cui Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972), Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto (1974), il sopracitato Pasqualino Settebellezze (1976), e Fatto di sangue fra due uomini per causa di una vedova. Si sospettano moventi politici (1978).

Lina Wertmüller è stata la prima donna a essere candidata alla vittoria dell’Oscar come miglior regista. Dopo di lei ci saranno solo Jane Campion, Sofia Coppola, Kathryn Bigelow, Emerald Fennell e Chloé Zhao, rispettivamente nel 1994, 2004, 2010 e 2021. Ad aver vinto l’ambita statuetta nella prestigiosa categoria sono state soltanto Kathryn Bigelow (2010) e, più di recente, Chloé Zhao (2021).

Altri celebri film diretti da Lina Wertmüller sono Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada con Ugo Tognazzi (1983), Io speriamo che me la cavo con Paolo Villaggio (1992) e Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica con Tullio Solenghi e Veronica Pivetti (1996). L’ultima pellicola diretta per il grande schermo è stata Peperoni ripieni e pesci in faccia del 2004.

Attiva anche in campo televisivo, ha diretto la celebre serie degli anni ’60 Il giornalino di Gian Burrasca con Rita Pavone e il film tv del 2022 Francesca e Nunziata con Sophia Loren e Claudia Gerini. Nel 1998 ha doppiato il personaggio di Nonna Fa nella versione italiana del classico d’animazione Disney Mulan.

Nel 1988 ha fatto parte della giura della 45esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2010 venne insignita del David di Donatello alla carriera, mentre nel 2019 ricevette la sua stella sulla prestigiosissima Hollywood Walk of Fame.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui