venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNewsJustice League: Zack Snyder sull'idea originale e sulla possibile Director's Cut

Justice League: Zack Snyder sull’idea originale e sulla possibile Director’s Cut

Lo scorso weekend Zack Snyder ha partecipato ad una maratona dedicata alle Director’s Cut di alcuni suoi film (nello specifico L’alba dei morti viventi, Watchmen e Batman v Superman: Dawn of Justice), tenutasi presso l’ArtCenter di Pasadena, in California.

In seguito allo screening, il regista ha preso parte ad un Q&A con il pubblico durante il quale ha avuto la possibilità di parlare anche del “problematico” Justice League, stroncato dalla critica e accolto in maniera negativa anche dal pubblico.

Nello specifico, Snyder ha parlato dei piani originali per il film e dei cambiamenti apportati in fase di produzione per volere della Warner Bros.: “Ad uno sparuto gruppo di persone non era piaciuto Batman v Superman, e questo ha avuto un effetto deleterio su Justice League. La mia versione originale del film, quella che ho scritto insieme a Chris Terrio, non è mai stata girata. La mia idea originale relativa al film non è mai stata realizzata per paure che riguardavano lo studio. Io e i miei collaboratori eravamo insicuri a causa delle reazioni scatenate da Batman v Superman. Nella mia mente l’idea di partenza che avrebbe spiegato tutto è sempre stata la sequenze dell’incubo di Bruce Wayne. Da lì saremmo finiti in un futuro lontano dove Darkseid conquistava la Terra e dove Superman si arrendeva all’Equazione dell’Anti-Vita. Alcuni membri della Justice League sarebbero sopravvissuti in quel mondo combattendo. Batman rompeva il suo patto con Cyborg e Flash sarebbe tornato indietro nel tempo per dire qualcosa a Bruce…”

Il regista ha quindi parlato dell’esistenza di una scena post-credits che avrebbe rivelato come la battaglia dei supereroi contro Darkseid non era in realtà giunta al termine: “Nella scena in questione Bruce afferma ‘Ero proprio qui quando Barry Allen è venuto da me dicendomi che Lois Lane è chiave.’, e Diana risponde ‘Lo è, per Superman! Ogni cuore ne ha una.’, e allora Bruce avrebbe risposto ‘Penso che sia qualcosa di più, qualcosa di più oscuro’.”

Ma esiste allora una Director’s Cut di Justice League? Come al solito Snyder è rimasto sul vago: “Spero di poter portare avanti questa tradizione relativa alle Director’s Cut dei miei film e di continuare a combattere per la mia visione. Non lo so se è giusto sperare in una cosa del genere… vedremo!”

Sempre in occasione del Q&A il regista ha avuto modo di commentare anche la famosa scena di Martha in Batman v Superman, al centro di numerose polemiche e prese in giro dopo l’uscita del film al cinema: “È buffo, perché io e Chris Terrio siamo giunti a quel passaggio del film dopo molte discussioni… sapevamo come farli combattere, ma non sapevamo come farli smettere. Il nostro lavoro si è complicato: in quel momento Batman capisce che anche Superman è umano, come noi e per certi aspetti anche più umano di lui. Con quella battuta Batman è in grado di vederlo realmente per ciò che è. Fu proprio Chris a propormi l’idea di chiamare entrambe le loro madri Martha. Io pensai che fosse una cosa pazzesca! Nonostante tutto, resta un costrutto mitologico con il quale non ho alcun tipo di problema.”

Zack Snyder parla dell’idea originale di Justice League e della possibile Director’s Cut

Justice League (qui la nostra recensione) è uscito nelle sale italiane il 16 novembre 2017. Il film, diretto inizialmente da Zack Snyder ma affidato in fase di post-produzione a Joss Whedon, è sceneggiato da Chris TerrioCharles Roven, Deborah Snyder, Jon Berg e Geoff Johns figurano come produttori. Jim Rowe, Wesley Coller, Curt Kanemoto, Chris Terrio e Ben Affleck sono, invece, i produttori esecutivi.

Nel cast cinecomic figurano Ben Affleck (Batman), Henry Cavill (Superman), Amy Adams (Lois Lane), Gal Gadot (Wonder Woman), Jason Momoa (Aquaman), Ezra Miller (The Flash), Ray Fisher (Cyborg), Amber Heard (Mera), Jeremy Irons (Alfred Pennyworth), Diane Lane (Martha Kent), Connie Nielsen (Hippolyta), Robin Wright (Antiope) e J.K. Simmons (James Gordon).

Dopo la morte di Superman, il vigilante Batman rivaluta i suoi metodi estremi e inizia a cercare altri straordinari eroi per assemblare una squadra per difendere la Terra da ogni minaccia. Assieme a Diana Prince, si mette alla ricerca del cibernetico ed ex giocatore di football Victor Stone, del velocista Barry Allen e del Re di Atlantide Arthur Curry. Insieme dovranno lottare contro Steppenwolf, incaricato dal nipote Darkseid di trovare tre artefatti nascosti sulla Terra.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -