mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeNewsJean-Luc Godard è morto: addio a uno dei più grandi e influenti...

Jean-Luc Godard è morto: addio a uno dei più grandi e influenti registi di tutti i tempi

Addio a Jean-Luc Godard, uno dei principali esponenti della Nouvelle Vague e uno dei registi più importanti e significativi della seconda metà del 900. 

Arriva dal quotidiano Libèration la notizia della tragica scomparsa di Jean-Luc Godard, il celeberrimo regista, sceneggiatore e critico cinematografico francese, considerato non solo uno dei principali esponenti della Nouvelle Vague, ma anche uno dei registi più importanti e significativi della seconda metà del 900.

Godard è ricorso al suicidio assistito in Svizzera nella giornata di oggi: “Non era malato, era soltanto esausto”, ha rivelato una fonte vicina al regista citata da Libèration.

La carriera di Jean-Luc Godard

Nato a Parigi il 3 dicembre 1930, Jean-Luc Godard ha iniziato come critico cinematografico nei primi anni ’50, scrivendo per prestigiose riviste come Arts e Cahiers du cinéma. Dopo aver abbandonato la carriera di critico, inizia a dirigere una serie di cortometraggi, per realizzare poi, nel 1959, il suo primo lungometraggio, Fino all’ultimo respiro, con protagonisti Jean-Paul Belmondo e Jean Seberg, considerato il film manifesto della Nouvelle Vague.

Nel corso della sua illustre carriera, ha ricevuto l’Oscar alla carriera nel 2011, il Leone d’oro alla carriera nel 1982 in occasione della 39esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il Premio César onorario nel 1987, il Pardo d’onore nel 1995 in occasione del Locarno Festival e il Premio alla carriera nel 2007 in occasione degli European Film Awards.

Ha vinto due volte il Leone d’argento per la miglior regia al Festival di Venezia grazie ai film Questa è la mia vita (1962) e La cinese (1967), mentre nel 1983 il suo Prénom Carmen ha conquistato il Leone d’oro al miglior film.

Nel 2014 ha ricevuto il Premio della Giuria al Festival di Cannes per il film Adieu au langage – Addio al linguaggio, mentre nel 2018 la Palma d’oro speciale per Le livre d’image, l’ultimo film da lui diretto.

Ha vinto l’Orso d’argento per il miglior regista al Festival di Berlino nel 1961 grazie a Fino all’ultimo respiro, mentre l’anno successivo ha vinto l’Orso d’argento – Gran premio della giuria per il film La donna è donna. Nel 1965, invece, ha vinsto l’Orso d’oro al miglior film per Agente Lemmy Caution: missione Alphaville

Le opere di Jean-Luc Godard sono state fonte di ispirazione per molti registi statunitensi della Nuova Hollywood e, più di recente, per autori come Quentin Tarantino.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -