mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeNewsJames Bond, la produttrice sul nuovo 007: "Deve essere un maschio british"

James Bond, la produttrice sul nuovo 007: “Deve essere un maschio british”

Barbara Broccoli, la storica produttrice del franchise di James Bond, ha parlato dell'attore che raccoglierà l'eredità di Daniel Craig.

Con l’uscita di No Time to Die si è ufficialmente concluso il mandato di Daniel Craig nei panni di James Bond. Naturalmente, i fan del personaggio sono ora ansiosi di sapere chi sarà l’attore che raccoglierà l’importante eredità.

Negli ultimi mesi ci sono state parecchie discussioni in merito alla possibilità che l’iconico agente segreto venga interpretato da una donna: alcuni hanno ipotizzato che potesse essere Nomi, l’agente 00 interpretato da Lashana Lynch nel film di Cary Joji Fukunaga a diventare la nuova protagonista del franchise, ma ad oggi non esiste ancora nulla di certo al riguardo.

Secondo la storica produttrice del franchise, Barbara Broccoli, ci sono alcuni parametri molti specifici che il prossimo attore che interpreterà 007 deve soddisfare. “Penso che sarà ancora una volta un uomo, perché non credo che una donna dovrebbe interpretare James Bond”, ha dichiarato all’Hollywood Reporter. “Credo nella creazione di personaggi per le donne e non solo nel fatto che le donne interpretino ruoli maschili. Non penso che ci siano abbastanza grandi ruoli per le donne, ed è molto importante per me che si facciano film sulle donne, per le donne. Il nuovo Bond dovrebbe essere inglese, e ciò significa che può essere di qualsiasi etnia o razza.” 

Tuttavia, pare che l’annuncio del nuovo Bond non arriverà tanto presto, dal momento che Broccoli sembra essere ancora intenzionata a far sedimentare l’immagine di Craig nell’immaginario collettivo. “Voglio che si parli ancora di No Time to Die, perché è giusto celebrare gli incredibili traguardi che Daniel ha raggiunto in 16 anni”, ha spiegato. “La gente vuole sapere chi sarà il prossimo James Bond, ma è come chiedere ad una sposa, sull’altare, chi sarà il suo prossimo marito. Non ci voglio pensare fino a quando non arriverà davvero il momento di farlo.”

Sempre nel corso della medesima intervista, la produttrice ha affermato che l’acquisizione di MGM da parte di Amazon non ha avuto alcun impatto sul modo in cui continuerà ad essere concepito il franchise, aggiungendo di non aver ancora avuto modo di incontreare Jeff Bezos (fondatore e presidente di Amazon). Secondo Broccoli, la società non li costringerà in alcun modo ad espandere il franchise: “Per quanto ne sappiamo, Bond 26 sarà un film della MGM sotto lo stendardo di Amazon”. 

No Time to Die, l’ultimo capitolo di James Bond

No Time to Die (qui la nostra recensione) è uscito  nelle sale italiane il prossimo 30 settembre. Il film è diretto da Cary Joji Fukunaga e interpretato da Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes, mentre tra le new entry figurano Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e il premio Oscar Rami Malek.

In No Time To Die, Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto. La missione per liberare uno scienziato dai suoi sequestratori si rivela essere più insidiosa del previsto, portando Bond sulle tracce di un misterioso villain armato di una nuova e pericolosa tecnologia.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -