lunedì, Settembre 26, 2022
HomeNewsIT: Andy Muschietti rivela nuovi dettagli sul sequel del film

IT: Andy Muschietti rivela nuovi dettagli sul sequel del film

Nuove indiscrezioni su IT continuano a diffondersi, a ridosso dell’uscita del film: il regista dell’adattamento, Andy Muschetti, ha rivelato alcuni dettagli riguardo al sequel del film che esplorerà la dimensione cosmica e tornerà indietro negli anni 80′.

Il film che vedremo a breve nelle sale sarà soltanto la prima metà di una storia, che Muschietti tornerà a dirigere nel secondo capitolo. Lo script del sequel sarà completato, secondo il regista, nel Gennaio 2018, con la pre-produzione pronta a partire nel Marzo dello stesso anno, con un’uscita in sala prevista per il 2019.

In una recente intervista rilasciata a Yahoo, Muschietti ha parlato del proprio scopo di esplorare l’altra dimensione cosmica chiamata The Deadlights (Le Luci Morte, letteralmente) dove risiede la vera forma di IT. Ovviamente la vicenda narrata non sarà ambientata completamente nei giorni nostri seguendo le avventure dei piccoli protagonisti ribattezzati “Perdenti”ormai adulti, preferendo piuttosto un ritorno e un dialogo continuo con gli anni 80′: una dichiarazione non casuale, visto che nel libro le due epoche distinte entrano continuamente in relazione tra loro, suggerendo quindi una effettiva comunicazione tra I Perdenti bambini e la loro versione più adulta, cosa che forse gli spettatori potranno ammirare nel sequel.

Ha affermato il regista:

Mi voglio davvero concentrare sul viaggio emotivo del gruppo di bambini. Trasportare in un’altra dimensione – l’altra parte – era qualcosa che avremmo voluto già introdurre nella seconda parte. Nel libro il punto di vista delloi scrittore… è sempre con I Perdenti, quindi tutto quello che sanno su Pennywise è speculativo e avvolto da un velo di assurdità, così volevo rispettare la sensazione di mistero correlata al fatto di non sapere cosa c’è dall’altra parte. Volevo inoltre lasciare qualcosa per la seconda parte, e non volevo avere problemi con questo – finire nel macroverso o in qualcosa di transdimensionale – piuttosto volevo tenerlo ben saldo a terra, mantenendo sempre il punto di vista dei bambini.

Il regista ha anche confessato che non includere l’altra dimensione nel nuovo primo capitolo di IT è stata più che altro una scelta dettata dal budget disponibile, suggerendo quindi ancora una volta – implicitamente – alla Warner Bros. di concedergli un budget più sostanzioso per il sequel. In attesa di sapere se le richieste di Muschietti saranno accolte o meno dalla produzione, non resta altro da fare che attendere il primo, atteso, capitolo delle inquietanti avventure dei Perdenti e di IT. 

IT: Tim Curry parla del finale spiazzante della miniserie

IT è l’adattamento cinematografico del popolarissimo romanzo scritto nel 1986 da Stephen King, già trasposto per il piccolo schermo nel 1990. La pellicola sarà diretta da Andy Muschietti (La Madre). In Italia il film uscirà il 19 ottobre.

Nel cast dell’adattamento cinematografico di IT figurano Bill Skarsgård, Jaeden Lieberher, Finn Wolfhard, Sophia Lillis, Jack Dylan Grazer, Wyatt Oleff, Chosen Jacobs e Jeremy Ray Taylor. Il film sarà prodotto da Dan Lin, Roy Lee, Seth Grahame-Smith e David Katzenberg.

La storia originale è incentrata su sette bambini noti come “I Perdenti” che affrontano un mostro in grado di mutare le proprie sembianze, il più delle volte simile a un clown, Pennywise. Anni dopo, torneranno nella loro città natale per affrontare nuovamente la creatura.

CORRELATI:

IT sarà diviso in due parti: la prima arriverà nelle sale americane l’8 settembre 2017. Esattamente come la miniserie con protagonista Tim Curry, la prima parte del film si focalizzerà sui protagonisti da bambini, mentre la seconda sui personaggi ormai adulti. Le riprese della seconda parte dovrebbero partire nel 2018.

Ludovica Ottaviani
Ludovica Ottaviani
Imbrattatrice di sudate carte a tempo perso, irrimediabilmente innamorata della settima arte da sempre | Film del cuore: Lo Chiamavano Jeeg Robot | Il più grande regista: Quentin Tarantino | Attore preferito: Gary Oldman | La citazione più bella: "Le parole più belle al mondo non sono Ti Amo, ma È Benigno." (Il Dormiglione)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -