Indiana Jones 5: ecco perché Steven Spielberg ha abbandonato il film

scritto da: Stefano Terracina


Sono passati sette lunghi mesi da quando è stato annunciato che James Mangold, regista di Logan – The Wolverine e Le Mans ’66  – La grande sfida, avrebbe sostituito Steven Spielberg alla regia di Indiana Jones 5. Da quel momento, non è stato rivelato più nulla in merito al progetto. Per fortuna l’ex sceneggiatore del film, nonché frequente collaboratore di Spielberg, David Koepp, ha recentemente parlato con Den of Geek della dipartita del celebre regista, facendo luce sui motivi che l’hanno spinto ad abbandonare il film.

“Ho provato un paio di versioni diverse della sceneggiatura insieme a Steven e tutte avevano delle cose buone e delle cose che non funzionavano. È una cosa che succede. È stato molto difficile riunire contemporaneamente tutti gli elementi necessari alla realizzazione del film: Steven, Harrison Ford, la sceneggiatura, la Disney… Non è stato così “, ha dichiarato Koepp.

Ovviamente Koepp non ha potuto rivelare alcun dettaglio sulla storia, ma ha spiegato che il “passaggio di consegne” a Mangold (che del film sarà anche sceneggiatore) è stato al 100% amichevole. “Quando James Mangold è entrato a far parte del progetto e Steven è uscito, è stato un punto di rottura abbastanza logico. È stato il momento giusto per tirarmi fuori, perché penso che l’ultima cosa che un nuovo regista vuole sia avere tra i piedi il vecchio sceneggiatore che stava lavorando al film con il vecchio regista. Voglio dire, è una seccatura! L’ultima cosa di cui hai bisogno è un ragazzo seduto con le braccia incrociate che ti dice: ‘Beh, Steven l’avrebbe fatta così…’. Abbiamo avuto una bella conversazione amichevole con James.”

Tutto quello che c’è da sapere su Indiana Jones 5

Indiana Jones 5 arriverà nelle sale il 29 luglio 2022. James Mangold, regista di Logan – The Wolverine e Le Mans ’66  – La grande sfida, scriverà e dirigerà il film basandosi su una precedente sceneggiatura affidata a David Koepp, storico collaboratore di Steven Spielberg (anche lui uscito dal progetto e sostituito proprio da Mangold) che aveva lavorato – tra gli altri – anche a Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo. Harrison Ford tornerà nei panni dell’iconico archeologo ideato da George Lucas. Anche Kathleen Kennedy e Frank Marshall torneranno in qualità di produttori.


Stefano Terracina

Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma