Il Re Leone: annunciato il sequel del live action, Barry Jenkins alla regia

scritto da: Stefano Terracina


Arriva da Variety la notizia che la Disney ha dato ufficialmente il via libera al sequel del live action de Il Re Leone, diretto da Jon Favreau e uscito nelle sale lo scorso anno. Il sequel sarà diretto da Barry Jenkins, regista di Moonlight e Se la strada potesse parlare, mentre la sceneggiatura porterà ancora una volta la firma di Jeff Nathanson, già autore dello script del film del 2019.

“Ho aiutato mia sorella a crescere due ragazzini negli anni ’90, quindi sono cresciuto con questi personaggi”, ha spiegato Barry Jenkins in una nota ufficiale. “Avere l’opportunità di lavorare con la Disney per espandere questa magnifica storia di amicizia, amore ed eredità mentre continuo a portare avanti il mio lavoro, che racconta le vite e le anime delle persone all’interno della diaspora africana, è un sogno che diventa realtà.”

Nonostante le critiche miste, Il Re Leone ha incassato 543,6 milioni di dollari in Nord America e 1,113 miliardi di dollari nel resto del mondo, per un incasso complessivo di 1,657 miliardi di dollari, diventando il 7° film con maggiori incassi della storia del cinema. In Italia è diventato il più alto incasso Disney di sempre.

Tutto quello che c’è da sapere su Il Re Leone

Jon Favreau dirige la nuova avventura Disney live action Il Re Leone (qui la nostra recensione del film), un viaggio nella savana africana dove è nato un futuro re. Simba prova una grande ammirazione per suo padre, Re Mufasa, e prende sul serio il proprio destino reale. Ma non tutti nel regno celebrano l’arrivo del nuovo cucciolo.

Scar, il fratello di Mufasa e precedente erede al trono, ha dei piani molto diversi e la drammatica battaglia per la Rupe dei Re si conclude con l’esilio di Simba. Con l’aiuto di una curiosa coppia di nuovi amici, Simba dovrà imparare a crescere e capire come riprendersi ciò che gli spetta di diritto.

Nella versione originale, il film Disney live action Il Re Leone vanta uno stellare cast di voci, che vede Donald Glover (AtlantaSolo: A Star Wars Story) interpretare il futuro re Simba, mentre Beyoncé Knowles-Carter (Dreamgirls, il visual album Lemonade) dà vita a Nala, l’amica di cui il giovane protagonista si innamora.

James Earl Jones (Rogue One: A Star Wars StoryL’Uomo dei Sogni) torna a dare la voce a Mufasa, il saggio e amato padre di Simba già interpretato nel classico Disney del 1994, mentre Chiwetel Ejiofor (12 Anni Schiavo, il film Marvel Studios Doctor Strange) è il perfido Scar e Alfre Woodard (Juanita, la serie Tv Marvel Luke Cage) è Sarabi, la madre di Simba.

JD McCrary (le serie Tv The PaynesVital Signs) e Shahadi Wright Joseph (Hairspray Live!, il musical Il Re Leone) sono rispettivamente il giovane Simba e la giovane Nala. John Kani (Coriolanus, il film Marvel Studios Captain America: Civil War) è il saggio babbuino Rafiki e John Oliver (gli show televisivi Last Week Tonight with John OliverThe Daily Show with Jon Stewart) è il bucero Zazu, leale confidente di Mufasa.

Il facocero un po’ naïve Pumbaa e il suricato saputello Timon sono interpretati rispettivamente da Seth Rogen (Sausage Party – Vita Segreta di una SalsicciaCattivi Vicini) e Billy Eichner (le serie Tv Billy on the StreetAmerican Horror Story).

Florence Kasumba (la serie tv Emerald City, il film Marvel Studios Black Panther) è la voce di Shenzi, Eric André (le serie tv The Eric André ShowMan Seeking Woman) è Azizi e Keegan-Michael Key (Predator, la serie tv Friends from College) è Kamari.


Stefano Terracina

Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma