mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeNewsIl Corvo: il progetto passa nelle mani della Sony Pictures

Il Corvo: il progetto passa nelle mani della Sony Pictures

Secondo il The Hollywood Reporter ci sarebbero delle novità riguardo all’annunciato, quanto travagliato, remake del film cult Il Corvo. In base alle fonti riportate, dopo essere rimasto per anni in mano alla Relativity, il progetto sarebbe passato alla Sony Pictures che manterrebbe comunque Corin Hardy (The Hallow) al timone di regia e la star di Aquaman, Jason Momoa, nei panni tormentati del protagonista Eric Draven.

Lo sviluppo del remake è stato afflitto, fin da subito, da una storia travagliata e da una tormentata pre-produzione che è ciclicamente tornata a bloccare il progetto sul nascere, senza contare i numerosi abbandoni da parte del cast: Bradley Cooper, Luke Evans, Tom Hiddleston e Jack Huston erano stati tutti considerati, in un primo momento, per il ruolo di Draven, prima di svincolarsi dal progetto. Precedentemente perfino il creatore della serie originale a fumetti, James O’Barr, aveva parlato a proposito del film, ammettendo che sarebbe stato molto più vicino all’originale, e che addirittura avrebbero inserito le canzoni citate all’interno degli albi a fumetti.

Vi terremo aggiornati con nuove news sul progetto.

Il Corvo: nuovi dettagli sul travagliato remake

Il corvo (The Crow) è un fumetto di James O’ Barr, pubblicato per la prima volta tra il 1988 e il 1989. Fin dalla sua prima pubblicazione la storia di Eric Draven ha colpito ed affascinato, sia per la trama che per il disegno dell’autore, che realizza tavole estremamente cupe ed a tratti inquietanti. Per questo motivo l’opera ha avuto notevole successo tra gli appartenenti alla cultura dark. Il fumetto è stato tradotto in quasi una dozzina di lingue e ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

La tragica storia di Eric Draven è diventata un film ben più famoso del fumetto, grazie anche alla singolare morte dell’attore protagonista, Brandon Lee, avvenuta il terzultimo giorno delle riprese del film, a causa di un colpo di pistola caricata a salve, in cui però era precedentemente rimasta bloccata una pallottola all’interno della canna.

Ludovica Ottaviani
Ludovica Ottaviani
Imbrattatrice di sudate carte a tempo perso, irrimediabilmente innamorata della settima arte da sempre | Film del cuore: Lo Chiamavano Jeeg Robot | Il più grande regista: Quentin Tarantino | Attore preferito: Gary Oldman | La citazione più bella: "Le parole più belle al mondo non sono Ti Amo, ma È Benigno." (Il Dormiglione)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -