lunedì, Agosto 8, 2022
HomeNewsGuillermo del Toro aggiorna sull'adattamento de Le montagne della follia

Guillermo del Toro aggiorna sull’adattamento de Le montagne della follia

Guillermo del Toro ha aggiornato sull'adattamento de Le montagne della follia, progetto basato sul romanzo horror di H.P. Lovecraft, in cantiere da anni.

Guillermo del Toro ha dichiarato di voler realizzare un adattamento “più strano del solito” de Le montagne della follia, il romanzo horror dello scrittore statunitense H.P. Lovecraft che il regista premio Oscar spera ormai da anni di portare sul grande schermo.

Il romanzo originale, scritto nel 1931 ma respinto numerose volte prima della sua effettiva pubblicazione nel 1936 (in forma rimaneggiata), racconta la storia di un gruppo di esploratori che si imbarcano in una pericolosa spedizione in viaggio per il Polo Sud, dove scoprono una caverna che contiene diversi esseri mostruosi, congelati da milioni di anni, molti dei quali in uno stato di conservazione perfetto.

Durante una recente ospitata all’interno del podcast The Kingcast, Guillermo Del Toro ha avuto modo di aggiornare proprio sull’adattamento, rivelando di non aver rinunciato a dare vita al progetto: l’attuale ostacolo è rappresentato dalla sceneggiatura, che il regista vorrebbe riscrivere per dare vita a qualcosa di “ancora più strano” rispetto alla versione originale.

“Il problema con Le montagne della follia è che la sceneggiatura a cui ho collaborato quindici anni fa non è la sceneggiatura che scrivere oggi, quindi c’è bisogno di riscriverla”, ha specificato il regista. “Non solo per ridimensionarla, ma anche perché all’epoca stavo cercando di colmare la grandezza del film con elementi che ora come ora verrebbero forse contestati dallo studio. Non credo ci sia più bisogno di riconciliare i due aspetti. Potrei semplicemente passare ad una storia più piccola, più esoterica, più strana. Potrei concentrarmi su alcune delle scene che sono state tralasciate.”

“Alcuni dei grande set che ho disegnato, ad esempio, non mi piacciono più”, continua il regista. “Ad oggi mi sento come se la direzione da intraprendere fosse molto più strana. So che alcune cose rimarranno, è chiaro. Ad esempio, il finale che abbiamo scritto è uno dei finali più strani, intriganti e inquietanti di sempre. Ci sono circa quattro scene horror che amo alla follia della sceneggiatura originale. Ogni sei mesi ricevo una telefonata dal produttore Don Murphy che mi chiede: ‘Lo stai facendo o no? Sarà il tuo prossimo film?’. E io rispondo: ‘Devo avere il tempo di riscriverlo’.”

La lavorazione de Le montagne della follia è iniziata nel lontano 2006 insieme allo sceneggiatore Matthew Robbins, con il quale Del Toro aveva lavorato a Mimic. Da allora il regista ha faticato molto per convincere la Warner Bros. ad imbarcarsi nel progetto. Nonostante gli sforzi perpetrati negli anni, sembra che il regista non sia ancora pronto a rinunciare all’adattamento. Ricordiamo che il suo prossimo film, La fiera delle illusioni – Nightmare Alley, arriverà nelle sale italiane il 27 gennaio 2022.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -