giovedì, Agosto 18, 2022
HomeNewsFrancis Ford Coppola critica il modello imposto dalla Marvel ai blockbuster

Francis Ford Coppola critica il modello imposto dalla Marvel ai blockbuster

Francis Ford Coppola critica il modello imposto dai Marvel Studios ai grandi blockbuster, inclusi No Time to Die e Dune.

Il padrino, il capolavoro diretto da Francis Ford Coppola, tornerà presto nelle sale, in versione restaurata, in occasione del 50° anniversario. In occasione del grande evento, GQ ha avuto la possibilità di intervistare il celebre regista, con il quale si è finito per discutere dello stato attuale dell’industria cinematografica.

Inevitabilmente, si è parlato anche dei Marvel Studios e di come rappresentino ormai un vero e proprio modello di riferimento per i grandi blockbuster. Secondo il regista, tale modello (definito template) andrebbe ad inficiare anche la riuscita dei cosiddetti “blockbuster d’autore”, come ad esempio No Time to Die di Cary Fukunaga e Dune di Denis Villeneuve.

“Una volta c’erano i film degli Studios, ora ci sono i film della Marvel. Ma che cos’è un film Marvel? È come un prototipo che viene fatto di continuo, ancora e ancora, cercando di essere di volta in volta qualcosa di nuovo. Anche la gente di talento… Puoi prendere un Dune realizzato da Denis Villeneuve, un artista incredibilmente talentuoso, o anche un No Time to Die diretto da Gary? Cary Fukunaga… Un altro artista bravissimo, dal talento incredibile. Puoi prendere entrambi questi film e tu e io potremmo tirare fuori le stesse sequenze da entrambi i film e metterle insieme. Le stesse sequenze con le macchine che si scontrano. Hanno entrambi quel genere di roba e praticamente devono mostrarla per giustificare il loro budget. E stiamo parlando di buon film fatti da registi di talento.”

Non è la prima volta che Francis Ford Coppola di scaglia contro i film Marvel. Già in passato, infatti, alcune sue dichiarazioni avevano fatto eco alle dure osservazioni del collega Martin Scorsese nei riguardi dei film di supereroi, risalenti al 2019.

“Quando Martin Scorsese dice che i film Marvel non sono cinema, credo che abbia perfettamente ragione: dobbiamo imparare qualcosa dai film, dobbiamo ricevere qualcosa dalla loro visione: un’illuminazione, un’ispirazione… della conoscenza”, aveva dichiarato Coppola. “Non mi risulta che si riesca a ottenere qualcosa di più rivedendo lo stesso film ancora e ancora, in continuazione. Martin è stato anche fin troppo gentile a dire che quello non è cinema. Avrebbe dovuto dire che sono film spregevoli, cosa che invece dico io”.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -