sabato, Novembre 26, 2022
HomeNewsDoctor Strange 2: nuovi interessanti dettagli sul motivo dei reshoot

Doctor Strange 2: nuovi interessanti dettagli sul motivo dei reshoot

Nuovi dettagli sul motivo dei reshoot del sequel di Doctor Strange, che sarebbero collegati a Loki e Spider-Man: No Way Home.

Alcune settimane fa è stato rivelato che la produzione di Doctor Strange in the Multiverse of Madness sarebbe tornata sul set per una lunga sessione di riprese aggiuntive che sarebbe durata almeno fino a Natale.

La notizia è stata motivo di preoccupazione per i fan: per quanto i reshoot siano ormai diventati la norma quando si tratta dei grandi blockbuster di Hollywood, è stato proprio il lasso di tempo così lungo a suscitare le perplessità dei fan, dal momento che le riprese aggiuntive di un film non richiedono mai tutte queste settimane di lavorazione.

Ora, l’Hollywood Reporter ha condiviso un interessante aggiornamento sulla questione, rivelando che queste riprese aggiuntive potrebbero essere una diretta conseguenza di quanto visto nella serie Loki e nel film Spider-Man: No Way Home, due progetti che trattano entrambi del concetto di Multiverso. Secondo la fonte, infatti, pare che i Marvel Studios siano stati “stuzzicati dalla possibilità di avere tanti attori che si incrociano in uno stesso film, come accade in No Way Home, e dalla possibilità di avere tante versioni alternative dei personaggi che appaiono sullo schermo, come accade invece in Loki.”

Di conseguenza, sempre secondo la fonte, è stata presa la decisione di “osare di più con il Multiverso” nel sequel di Doctor Strange. Cosa comporta questa scelta? “Altri cameo e altre presentazioni di nuovi personaggi”, a quanto pare. La domanda sorge dunque spontanea: quanti volti familiari, provenienti dal passato dell’Universo Marvel, rivedremo nell’attesissimo sequel?

Quello che sappiamo su Doctor Strange 2

Doctor Strange in the Multiverse of Madness sarà diretto da Sam Raimi, conosciuto per la trilogia di Spider-Man ma anche per la trilogia de La casaDarkmanDrag Me to Hell e Il grande e potente Oz. Il regista andrà a sostituire Scott Derrickson, regista del primo Doctor Strange che ha abbandonato il sequel a casua di alcune divergenze creative con la Marvel. Inizialmente previsto per il 5 novembre 2021, a causa della pandemia di Covid-19 il cinecomic era stato posticipato al 2022, precisamente al 25 marzo. Ora, arriverà nelle sale il 6 maggio 2022.

Al fianco di Benedict Cumberbatch, che tornerà nei panni dello Stregone Supremo, ci sarà anche Elizabeth Olsen, che interpreterà ancora una volta Scarlet Witch: a quanto pare, gli eventi dell’annunciata serie Disney+ dal titolo WandaVision avranno un impatto diretto sul sequel. Chiwetel Ejiofor tornerà ad interpretare Karl Mordo, così come Rachel McAdams, che sarà ancora una volta Christine Palmer, e Benedict Wong, che sarà di nuovo Wong. Tra le new entry, invece, figura Xochitl Gomez, che avrà il ruolo di America Chavez/Miss America.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -