giovedì, Aprile 18, 2024
HomeNewsChi non salta bianco è: arriva il remake del piccolo cult del...

Chi non salta bianco è: arriva il remake del piccolo cult del 1992

È in arrivo un remake di Chi non salta bianco è, piccolo cult del 1992 diretto da Ron Shelton e con protagonisti Woody Harrelson e Wesley Snipes. A scrivere e produrre il remake sarà Kenya Barris, creator della sitcom Black-ish.

A produrre il film insieme a Barris ci saranno anche i due famosi atleti Blake Griffin, stella dei Los Angeles Clippers e Ryan Kalil, giocatore dei Carolina Panthers. I due sportivi sono infatti i possessori, assieme a Noah Weinstein, della compagnia dietro lo sviluppo del remake, ossia la Mortal Media.

Chi non salta bianco è: arriva il remake del film con Woody Harrelson e Wesley Snipes

Di seguito la sinossi del film originale:

Sidney Deane e Billy Hoyle diventano soci: ottimi giocatori di basket ambedue – il primo nero di pelle, il secondo bianco, Sidney gran chiacchierone ma fulmineo, Billy più indolente e sfortunato – girano nei quartieri bassi di Los Angeles, facendo i finti tonti, in realtà primeggiando nel mandare il pallone a canestro durante furibondi incontri sul cemento contro squadrette di quartiere. Sidney è il migliore ed il più giudizioso (la moglie Rhonda sogna di comprare una casa più decente), convinto che i neri giocano soprattutto per il piacere e per la bellezza del gioco, mentre Billy – come il socio gli dice – è un bianco e dunque gioca solo per il primato e per i dollari (la sua amica Gloria Clemente mette da parte i soldi perché sono in debito con due fratelli malavitosi, mentre intanto lei memorizza intere enciclopedie dato che intende presentarsi in televisione e vincere un telequiz). Ecco dunque partite su partite, sfide, insulti e una sfilza di canestri. Malgrado le spacconate il nero è un conservatore, Billy invece dilapida e reinveste subito tutto ciò che incassa (risparmi di Gloria compresi), rivelandosi un vero immaturo. Nella ennesima sfida, perde anche duemila dollari, che Gloria (ormai decisa a lasciarlo) gli dà privandosi di una parte di denaro finalmente vinto in televisione nel rispondere ai quesiti più astrusi. A Billy resta solo la speranza di diventare finalmente adulto e di trovare un lavoro, grazie al suo socio che lo aiuta di gran cuore, anche se nel frattempo i ladri gli hanno vuotato e danneggiato la nuova abitazione.

Fonte

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -