venerdì, Marzo 1, 2024
HomeNewsBatgirl, il CEO di Warner Bros. sulla cancellazione del film: "Era necessario"

Batgirl, il CEO di Warner Bros. sulla cancellazione del film: “Era necessario”

L'attuale CEO di Warner Bros. Discovery ha parlato della controversa cancellazione di Batgirl, definendola una mossa coraggiosa e dolorosa, ma anche necessaria.

A più di un anno di distanza da quando Warner Bros. Discovery ha deciso di cancellare il film Batgirl con protagonista Leslie Grace, l’attuale CEO dello studio, David Zaslav, ha dichiarato che nonostante la decisione abbia richiesto “molto coraggio”, è stata purtroppo una mossa “necessaria”.

In occasione dell’evento DealBook Summit (via Variety), Zaslav ha spiegato che, sebbene non sia stato affatto facile prendere una “decisione strategica”, scegliere di non far uscire Batgirl era la cosa giusta da fare. “Quali contenuti ci aiuteranno a vincere? Abbiamo preso una decisione strategica sul contenuto che non lo era”, ha dichiarato Zaslav. “È stato difficile ed è stato anche doloroso. Ma ho pensato che fosse la decisione giusta per l’azienda ed era necessaria”.

“Abbiamo deciso che dovevamo avere coraggio”, ha aggiunto. “La domanda è stata: dovremmo prendere il film, portarlo comunque nelle sale e spendere altri 30 o 40 milioni di dollari per promuoverlo? Se guardo alla salute della nostra azienda oggi, so che dovevamo prendere quella decisione. Ci è voluto davvero coraggio”.

Tutto quello che c’è da sapere su Batgirl

Batgirl doveva essere incentrato su Barbara Gordon, la figlia del commissario di polizia di Gotham City, James Gordon. Il personaggio è apparso per la prima volta nella serie Batman del 1967, con la compianta Yvonne Craig che interpretava proprio Barbara. La prima apparizione di Batgirl nei fumetti è stata in “Detective Comics #357” dello scrittore Gardner Fox e dell’artista Carmine Infantino.

Il film, che doveva essere destinato alla piattaforma di streaming HBO Max, è stato scritto da Christina Hodson, sceneggiatrice di BumblebeeBirds of Prey eThe Flash, e doveva essere diretto da Adil El Arbi e Bilall Fallah, registi di Bad Boys for Life, e prodotto da Kristin Burr (Crudelia). In origine, il progetto era stato affidato a Joss Whedon, regista di The AvengersAvengers: Age of Ultron e della theatrical version di Justice League.

Batgirl doveva avere come protagonista, nei panni di Barbara Gordon, Leslie Grace (Sognando a New York – In the Heights). Al suo fianco ci sarebbero stati Michael Keaton, che sarebbe tornato nei panni di Batman dopo l’attesissima apparizione in The Flash di Andy Muschietti. Del cast avrebbero fatto parte anche Brenda Fraser (La mummia), nei panni del villain Firefly, e il premio Oscar J.K. Simmons (Whiplash), che sarebbe tornato a vestire i panni dei Commissario James Gordon.

Simmons era apparso per la prima volta nel ruolo nella versione cinematografica di Justice League del 2017 ad opera di Whedon. Il personaggio ha avuto poi maggiore spazio in Zack Snyder’s Justice League, la versione originale del cinecomic ad opera di Zack Snyder, distribuita ufficialmente quest’anno.

L’ultima apparizione di Batgirl/Barbara Gordon in un live-action sul grande schermo è stata in Batman & Robin di Joel Schumacher, uscito nel 1997, con Alicia Silverstone nel ruolo al fianco del Batman di George Clooney e del Robin di Chris O’Donnell.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -