lunedì, Aprile 22, 2024
HomeNewsAlien Covenant: il film ha pochissime scene tagliate

Alien Covenant: il film ha pochissime scene tagliate

In una recente intervista con Collider, Ridley Scott ha parlato di Alien Covenant e della durata del film, rivelando che dal montaggio finale non sono state tagliate molte scene. Il regista – molto incline ai tagli in fase di post-produzione – ha rivelato di essersi addirittura trattenuto per evitare che il film durasse meno di due ore. Queste le sue parole:

“A volte diamo per scontato che il pubblico possa riuscire a comprendere tutto, ma non è così. Quindi stai sempre lì a chiederti se sia giusto tagliare questo piuttosto che quell’altro. Il film è troppo lento? Scorre troppo velocemente? Montare un film è un’operazione molto snervante… quindi il tuo primo istinto è quello di tagliare, tagliare, tagliare. Ad ogni modo non abbiamo tagliato molte scene. Ho sempre avuto in mente una durata che non superasse le 2 ore e 23 minuti. Poi mi sono detto: “No, devo arrivare a due ore!”.

Alien Covenant recensione del film di Ridley Scott con Michael Fassbender

Alien Covenant arriverà nelle sale il 19 maggio 2017. Ridley Scott tornerà dietro la macchina da presa. A firmare la sceneggiatura del film saranno Michael Green, John Logan e Jack Paglen. Il cast include Michael Fassbender e Noomi Rapace, già visti in Prometheus, affiancati dalle new entry Katherine Waterston, Danny McBride, Demián Bichir e Billy Crudup.

La sinossi ufficiale del film

Ambientato dieci anni dopo gli eventi narrati in Prometheus, il film racconta della missione di colonizzazione su larga scala del pianeta Origae-6, sul fianco estremo della galassia, da parte dell’astronave Covenant con a bordo 2000 persone addormentate artificialmente e sulle quali veglia l’androide Walter (Michael Fassbender). L’iper-sonno dell’equipaggio e la tranquillità del viaggio vengono interrotti dalla violenta eplosione di una stella che distrugge le vele di raccolta di energia della Covenant, provocando decine e decine di morti. L’inevitabile deragliamento della missione fa approdare i membri superstiti dell’equipaggio su quello che sembra essere un paradiso inesplorato, un Eden indisturbato con montagne coperte di nuvole e immensi alberi altissimi, molto più vicino di Origae-6 e potenzialmente altrettanto valido per ospitarli. Guidati dall’esperta di terraformazione Daniels (Katherine Waterston) e assistiti dall’androide Walter, gli uomini scesi a terra si imbattono nella carcassa di una nave aliena schiantata, ignari del pericolo che vi si nasconde all’interno. Il gruppo, seguito a distanza ravvicinata dal drone David, unico superstite della spedizione della Prometheus, identico nell’aspetto al sintetico Walter, dovrà lottare fino allo stremo delle forze per resistere agli attacchi delle mostruose creature che ha inavvertitamente risvegliato.

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -