lunedì, Settembre 20, 2021
HomeEventiOscar 2021: trionfano Nomadland e Chloé Zhao, tutti i vincitori

Oscar 2021: trionfano Nomadland e Chloé Zhao, tutti i vincitori

Annunciati i vincitori degli Oscar 2021, la 93esima edizione degli Academy Awards. Nomadland di Chloé Zhao è stato eletto miglior film.

Si è da poco conclusa la cerimonia di premiazione degli Oscar 2021, la 93esima edizione degli Academy Awards che si è svolta due mesi dopo rispetto a quanto originariamente previsto, a causa della pandemia di COVID-19.

A trionfare è stato Nomadland di Chloé Zhao, premiato come miglior film, miglior regia e miglior attrice protagonista (Frances McDormand). Zhao è la prima donna di colore nella storia del prestigioso riconoscimento ad aver ottenuto l’ambita statuetta, nonché la seconda donna ad aver trionfato nella categoria (dopo Kathryn Bigelow, premiata nel 2010 per The Hurt Locker). 

Yoon Yeo-jeong, vincitrice dell’Oscar come miglior attrice non protagonista per Minari, è la prima attrice sudcoreana nella storia del premio a trionfare nella suddetta categoria e la seconda attrice asiatica ad aver ottenuto tale riconoscimento dopo la compianta Miyoshi Umeki, che 63 anni fa – nel 1958 – vinse per Sayonara.

All’età di 83 anni, Anthony Hopkins, premiato per la sua interpretazione in The Father – Nulla è come sembra, è l’attore più anziano ad aver ricevuto un Oscar alla recitazione (si tratta del secondo in carriera, dopo quello vinto nel 1992 per Il silenzio degli innocenti). 

Di seguito l’elenco completo dei vincitori (in rosso) degli Oscar 2021:

Miglior film

  • The Father
  • Judas and the Black Messiah
  • Mank 
  • Minari
  • Nomadland 
  • Una donna promettente
  • Sound of Metal
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior regia

  • Thomas Vinterberg – Un altro giro
  • David Fincher – Mank
  • Lee Isaac Chung – Minari
  • Chloé Zhao – Nomadland 
  • Emerald Fennell – Una donna promettente

Miglior attore protagonista

  • Riz Ahmed – Sound of Metal
  • Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom 
  • Anthony Hopkins – The Father
  • Gary Oldman – Mank 
  • Steven Yeun – Minari 

Miglior attrice protagonista

  • Viola Davis – Ma Rainey’s Black Bottom 
  • Andra Day – The United States vs. Billie Holiday 
  • Vanessa Kirby – Pieces of a Woman 
  • Frances McDormand – Nomadland 
  • Carey Mulligan – Una donna promettente 

Miglior attore non protagonista

  • Sacha Baron Cohen – Il processo ai Chicago 7
  • Daniel Kaluuyah – Judas and the Black Messiah
  • Leslie Odom Jr – Quella notte a Miami… 
  • Paul Raci – Sound of Metal
  • Lakeith Stanfield – Judas and the Black Messiah

Miglior attrice non protagonista

  • Maria Bakalova – Borat – Seguito film cinema
  • Glenn Close – Elegia americana
  • Olivia Colman – The Father
  • Amanda Seyfried – Mank
  • Yoon Yeo-jeong – Minari

Migliore sceneggiatura originale

  • Judas and the Black Messiah
  • Minari
  • Una donna promettente 
  • Sound of Metal
  • Il processo ai Chicago 7

Migliore sceneggiatura non originale

  • Borat – Seguito film cinema
  • The Father
  • Nomadland
  • Quella notte a Miami… 
  • La tigre bianca

Miglior film straniero

  • Un altro giro 
  • Better Days
  • Collective
  • The Man Who Sold His Skin 
  • Quo Vadis, Aida?

Miglior film d’animazione

  • Onward – Oltre la magia 
  • Over the Moon – Il fantastico mondo di Lunaria
  • Shaun, vita da pecora: Farmageddon – Il film
  • Soul 
  • Wolfwalkers – Il popolo dei lupi

Miglior fotografia

  • Judas and the Black Messiah 
  • Mank
  • Notizie dal mondo 
  • Nomadland
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior scenografia

  • The Father
  • Ma Rainey’s Black Bottom 
  • Mank
  • Notizie dal mondo 
  • Tenet

Miglior montaggio

  • The Father
  • Nomadland
  • Una donna promettente 
  • Sound of Metal
  • Il processo ai Chicago 7

Miglior colonna sonora

  • Da 5 Bloods
  • Mank
  • Minari
  • Notizie dal mondo
  • Soul

Miglior canzone

  • “Fight for You” – Judas and the Black Messiah 
  • “Hear My Voice” – Il processo ai Chicago 7
  • “Husavik” – Eurovision Song Contest – La storia dei Fire Saga
  • “Io sì (Seen)” – La vita davanti a sé
  • “Speak Now” – Quella notte a Miami…

Migliori effetti speciali

  • Love and Monsters
  • The Midnight Sky 
  • Mulan
  • L’unico e insuperabile Ivan
  • Tenet

Miglior sonoro

  • Greyhound – Il nemico invisible
  • Mank
  • Notizie dal mondo
  • Soul
  • Sound of Metal

Migliori costumi

  • Emma
  • Ma Rainey’s Black Bottom
  • Mank
  • Mulan
  • Pinocchio

Miglior trucco e acconciatura

  • Emma
  • Elegia americana 
  • Ma Rainey’s Black Bottom 
  • Mank
  • Pinocchio

Miglior documentario

  • Collective
  • Crip Cramp 
  • The Mole Agent 
  • My Octopus Teacher 
  • Time

Miglior cortometraggio documentario

  • Colette
  • A Concerto Is a Conversation 
  • Do Not Split
  • Hunger Ward 
  • A Love Song for Natasha

Miglior cortometraggio

  • Felling Through
  • The Letter Room
  • The Present
  • Two Distant Strangers
  • White Eye

Miglior cortometraggio d’animazione

  • Burrow
  • Genius Loci
  • If anything happens i love you
  • Opera
  • Yes-People
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Recenti

- Advertisment - Aggiungi MGM al tuo Prime Video. Di più dei classici che ami!