mercoledì, Maggio 19, 2021
HomeFestivalFesta del Cinema di RomaRomaFF12: Janus Metz Pedersen presenta Borg McEnroe

RomaFF12: Janus Metz Pedersen presenta Borg McEnroe

Chiamato a presenziare a RomaFF12, la 12^ edizione della Festa del Cinema di Roma, Janus Metz Pedersen ha tenuto nella giornata di oggi una breve conferenza stampa incentrata sul suo nuovo film Borg McEnroe (qui la nostra recensione), pellicola a tema sportivo interpretata da Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason. Il lungometraggio, prodotto in Svezia ma lanciato con successo nel mercato internazionale, racconta la storica rivalità tra i tennisti Björn Borg e John McEnroe.

Il cineasta, parlando del suo scarso interesse verso questo particolare sport, ha anzitutto reso espliciti i propri intenti, che poco si confacevano all’idea tradizionale di opera sportiva: “Per me questo film non poteva trattare le semplici dinamiche agonistiche, ma doveva riflettere sulla condizione umana. In realtà io ho voluto analizzare a fondo delle questioni esistenziali, focalizzandomi su due uomini che, nonostante fossero l’uno opposto all’altro, hanno condiviso un dolore profondo e assoluto.

Per me questo film non poteva trattare le semplici dinamiche agonistiche, ma doveva riflettere sulla condizione umana.”

Proprio in relazione ai protagonisti, Pedersen si sofferma a lungo sulle due peculiari caratterizzazioni: “Sono figure che riflettono molto su se stesse e sulla loro necessità di vincere. Con questo racconto io ho poi tentato di tratteggiare due diversi ritratti di mascolinità. Borg e McEnroe sono infatti due uomini dissimili, che sono cresciuti in culture antitetiche: la Svezia era una società che ti insegnava ad omologarti completamente, mentre gli Stati Uniti veicolavano il mito della celebrità e della vittoria. Il film quindi è un discorso sull’identità e, conseguentemente, sulla sua possibile perdita.

RomaFF12: Janus Metz Pedersen presenta Borg McEnroe

Pur ricercando di universalizzare la narrazione, il tennis è innegabilmente un tema centrale della pellicola. Soprattutto l’ultima scena, basata sullo storico match tra i due campioni, è stata creata per convincere lo spettatore di star assistendo ad una vera partita. Tale sequenza non è stata comunque esente da difficoltà produttive: “È terribile dover rendere interessante un passaggio in cui nessuno parla, soprattutto se si tratta dello snodo fondamentale del racconto.

Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason” prosegue “si sono però allenati per mesi al fine di risultare credibili. Hanno collaborato con allenatori professionisti e hanno imparato le singole mosse come se formassero una sorta di danza. Fondamentale è stato inoltre il contributo della CGI, a cui abbiamo fatto ricorso per ricreare lo stadio e il movimento delle palline da tennis. Soprattutto nel secondo caso, è stato un processo imponente perché intervenivano inquadratura per inquadratura, a cui poi si aggiungeva il problema di trovare il suono esatto del battito sulla racchetta.

Con questo racconto io ho poi tentato di tratteggiare due diversi ritratti di mascolinità: Borg e McEnroe sono infatti due uomini dissimili, che sono cresciuti in culture antitetiche”

Parlando dei veri tennisti, Pedersen ha inoltre dichiarato di non aver avuto modo di confrontarsi con McEnroe, ricordando tuttavia la felice collaborazione con il suo avversario svedese: “È stato straordinario il fatto che Leo, il figlio di Björn Borg, ci abbia contattati dicendo che avrebbe voluto partecipare alla pellicola nel ruolo di suo padre bambino. Inizialmente ero preoccupato, ma poi si è rivelato magnifico. Allo stesso modo, Björn è stato fantastico perché si è aperto completamente a noi e ha accettato di vedere sullo schermo tutta la sua fragilità.

Distribuito in Italia da Lucky Red, Borg McEnroe arriverà nelle sale il 9 novembre.

Gabriele Landrini
Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Recenti

- Advertisment -