martedì, Agosto 9, 2022
HomeEventiIndependent Spirit Awards 2021: tutti i vincitori

Independent Spirit Awards 2021: tutti i vincitori

I vincitori degli Independent Spirit Awards 2021, la 36esima edizione dei premi cinematografici statunitensi per sostenere e promuovere il cinema indipendente.

Sono stati annunciati i vincitori degli Independent Spirit Awards 2021, la 36esima edizione dei premi cinematografici statunitensi assegnati annualmente a partire dal 1986 dall’organizzazione no-profit Film Independent per sostenere e promuovere il cinema indipendente. La cerimonia di premiazione si è svolta ieri 22 aprile.

Di seguito l’elenco dei vincitori (in rosso) degli Independent Spirit Awards 2021:

MIGLIOR FILM

“First Cow”
“Ma Rainey’s Black Bottom”
“Minari”
“Never Rarely Sometimes Always”
“Nomadland”

MIGLIOR PRIMO FILM

“I Carry You With Me”
“The 40-Year-Old Version”
“The Sound of Metal”
“Miss Juneteenth”
“Nine Days”

MIGLIOR REGISTA

Lee Isaac Chung (“Minari”)
Emerald Fennell (“Promising Young Woman”)
Eliza Hittman (“Never Rarely Sometimes Always”)
Kelly Reichardt (“First Cow”)
Chloé Zhao (“Nomadland”)

MIGLIORE ATTRICE

Nicole Beharie (“Miss Juneteenth”)
Viola Davis (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Sidney Flanigan (“Never Rarely Sometimes Always”)
Julia Garner (“The Assistant”)
Frances McDormand (“Nomadland”)
Carey Mulligan (“Promising Young Woman”)

MIGLIOR ATTORE

Riz Ahmed (“The Sound of Metal”)
Chadwick Boseman (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Rob Morgan (“Bull”)
Steven Yeun (“Minari”)
Adarsh Gourav (“The White Tiger”)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Alexis Chikaeze (“Miss Juneteenth”)
Yeri Han (“Minari”)
Valerie Mahaffey (“French Exit”)
Talia Ryder (“Never Rarely Sometimes Always”)
Yuh-jung Youn (“Minari”)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Colman Domingo (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Orion Lee (“First Cow”)
Paul Raci (“Sound of Metal”)
Glynn Turman (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Benedict Wong (“Nine Days”)

MIGLIOR SCENEGGIATURA

“Bad Education”
“Minari”
“The Half of It”
“Never Rarely Sometimes Always”
“Promising Young Woman”

MIGLIOR PRIMA SCENEGGIATURA

Kitty Green (“The Assistant”)
Noah Hutton (“Lapsis”)
Channing Godfrey Peoples (“Miss Juneteenth”)
Andy Siara (“Palm Springs”)
James Sweeney (“Straight Up”)

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Jay Keitel (“She Dies Tomorrow”)
Shabier Kirchner (“Bull”)
Michael Latham (“The Assistant”)
Hélène Louvart (“Never Rarely Sometimes Always”)
Joshua James Richards (“Nomadland”)

MIGLIOR MONTAGGIO

“I Carry You With Me”
“The Invisible Man”
“Residue”
“Never Rarely Sometimes Always”
“Nomadland”

JOHN CASSAVETES AWARD

“The Killing of Two Lovers”
“La Leyenda Negra”
“Lingua Franca”
“Residue”
“Saint Frances”

ROBERT ALTMAN AWARD

“One Night in Miami”

MIGLIOR DOCUMENTARIO

“Collective”
“Crip Camp”
“Dick Johnson Is Dead”
“Time”
“The Mole Agent”

MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

“Bacurau”
“The Disciple”
“Night of the Kings”
“Preparations to be Together for an Unknown Period of Time”
“Quo Vadis, Aida?”

PIAGET PRODUCERS AWARD

Kara Durrett
Lucas Joaquin
Gerry Kim

SOMEONE TO WATCH AWARD 

David Midell (“The Killing of Kenneth Chamberlain”)
Ekwa Msangi “( Farewell Amor”)
Annie Silverstein (“Bull”)

TRUER THAN FICTION AWARD

Cecilia Aldarondo (“Landfall”)
Elegance Bratton (“Pier Kids”)

Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -