sabato, Febbraio 24, 2024
HomeBox OfficeBox Office USA: Ant-Man perde la vetta per colpa del conte Dracula

Box Office USA: Ant-Man perde la vetta per colpa del conte Dracula

Il Box Office USA del 16 luglio 2018. Riportiamo di seguito, grazie al prezioso contributo di Box Office Mojo, i dati relativi ai film più visti in America nel weekend dal 13 al 15 luglio 2018.

Esordio direttamente in prima posizione per Hotel Transylvania 3, nuovo capitolo del franchise dedicato alle divertenti disavventure del conte Dracula, questa volta pronto per una vacanza in crociera con tutta la sua famiglia. Il lungometraggio, costato $80.000.000, riesce ad incassare sul solo territorio statunitense e canadese $45,376,000, con una media per sala pari a $10,335. Le cifre si fanno immediatamente più alte se sommate a quelle estere: sul mercato internazionale si aggiungono infatti $54,800,000, che permettono pertanto al film di abbattere il muro dei $100.000.000 (per l’esattezza, siamo al momento a quota $100,176,000). L’esordio, sicuramente incomparabile a quello dei film Disney Pixar – si vede il recente boom de Gli Incredibili – o alla più remunerativa saga di Cattivissimo Me, è comunque pari alle attese. I precedenti due capitolo si sono tenuti sui medesimi introiti: nel 2012, Hotel Transylvania incassò infatti in tre giorni $42,522,194, mentre tre anni dopo il sequel lo superò leggermente arrivando a $48,464,322. Ad uno sguardo più ampio, le cifre più importanti provengono poi nuovamente dal mercato estero, che in entrambi i casi hanno rappresentato circa il 60% nell’incasso totale. Ad ogni modo, innegabile è anche la forza di merchandising di un prodotto come questo, che molti guadagni li ha fatti con i gadget e le produzioni parallele come l’omonima serie televisiva animata.

Perde subito la vetta Ant-Man & the Wasp, che dopo essersi piazzato al primo posto (guadagnando in tre giorni $75,812,205), deve passare la medaglia d’oro al conte Dracula, accontentandosi di una seconda posizione. Rispetto alle ultime disavventure dei supereroi mascherati, questo stand-alone dedicato all’uomo formica segna un netto calo nel suo incasso iniziale. Questa flessione era tuttavia più che prevedibile: se da un lato le stime iniziali già non parlavano di cifre astronomiche, è anche indubbio che Ant-Man non sia uno dei personaggi più amati dell’universo Marvel, nonostante una buona ricezione dei film da parte della critica. Se sette giorni fa ad alzare il morale c’era l’ottima media per sala, questa volta anche tale indice non è tra i più brillante, fermandosi ad un buono ma non insuperabile $6,857 per 4,206 schermi. Analogamente, l’inflessione è marcatissima: le avventure del personaggio incarnato da Paul Rudd perdono il 62%. Un guadagno a suo modo modesto, quindi, che comunque non fa presagire alcun vacillamento nell’impero Marvel: risultati molto più soddisfacenti si prevedono per altre pellicole, ovvero Captain Marvel, primo cinecomics Marvel al femminile, e soprattutto per il quarto capitolo di Avengers, ancora senza titolo ufficiale, che probabilmente infrangerà qualsiasi record.

Box Office USA: Ant-Man perde la vetta per colpa del conte Dracula

Risultato disastroso invece per Dwayne ‘The Rock’ Johnson, che con il suo Skyscraper non riesce ad andare oltre la terza posizione. Il blockbuster è costato circa $125.000.000 (a cui si devono aggiungere i costi pubblicitari, in questi casi generalmente il doppio di quelli produttivi), ma si deve accontentare di miseri $25,485,000. L’ex lottatore probabilmente non si aspettava un riscontro così basso, anche dopo l’ottimo successo di critica e pubblico del nuovo Jumanji. Adesso, sembra necessario puntare sulla tenuta a lungo termine e non sul debutto iniziale, sebbene sia praticamente impossibile per l’Universal rifarsi dei soldi investiti. Ad avvalorare l’ipotesi, anche lo scarso interesse destato al momento all’estero, nonostante l’uscita wordwide sia ancora limitata. Pari al 61,1%, l’incasso europeo e asiatico è infatti a quota $40,400,000, che sommato a quello americano porta il film a $65,885,000: briciole in confronto a quanto è stato speso per la realizzazione. Nota positiva è al contrario la media per sala ($6,738 per 3,782 schermi), non brillante ma comunque quasi pari a quella di Ant-Man & the Wasp.

Di seguito il box office completo del weekend:

box office

Gabriele Landrini
Gabriele Landrini
Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI

- Advertisment -