venerdì, Giugno 14, 2024
HomeApprofondimentiThe Marvels: la spiegazione del finale e del futuro di Carol, Monica...

The Marvels: la spiegazione del finale e del futuro di Carol, Monica e Kamala nel MCU

La spiegazione del finale di The Marvels e del futuro delle tre eroine protagoniste - Carol Danvers, Monica Rambeau e Kamala Khan - nel MCU.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU THE MARVELS!

Dopo essere stato posticipato più volte, The Marvels è finalmente arrivato nelle sale di tutto il mondo, portando avanti le linee narrative di diversi film e serie tv dei Marvel Studios e creando alcune potenziali trame che quasi sicuramente verranno sviluppate nelle Fasi 5 e 6. Nonostante sia uno degli eroi più potenti, Carol Danvers/Captain Marvel manca dal MCU dagli eventi di Avengers: Endgame.

Tuttavia, gli ultimi momenti della prima stagione di Ms. Marvel avevano anticipato il ritorno dell’eroina, con Carol che prendeva misteriosamente il posto di Kamala Khan nella sua cameretta. Ecco, The Marvels inizia proprio da lì. Tuttavia, nonostante la storia di The Marvels sia relativamente semplice rispetto agli standard dei film della Saga del Multiverso già usciti al cinema, accadono comunque molte cose nell’atto finale del film diretto da Nia DaCosta.

Per salvare Hala (il pianeta originario dei Kree), Dar-Benn – il nuovo accusatore dopo la morte di Ronan in Guardiani della Galassia – si pone come obiettivo quello di rubare risorse dai pianeti precedentemente colonizzati dalla razza aliena e da alcuni luoghi significativi per Carol. Quando Dar-Benn arriva poi sulla Terra, puntando gli occhi sull’energia solare da sfruttare per salvare il suo pianeta, non tutto va come previsto.

Ecco la spiegazione di tutto ciò che accade nel finale di The Marvels, incluso le entusiasmanti anticipazioni per il futuro del MCU.

ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU THE MARVELS!

5
Il piano di Dar-Benn

Nella scena iniziale di The Marvels vediamo Dar-Benn (Zawe Ashton) che porta alla luce il bracciale gemello di quello di proprietà di Kamala: l’oggetto misterioso gioca un ruolo fondamentale nel suo grande piano. All’inizio, Captain Marvel e le altre pensano che Dar-Benn stia distruggendo luoghi significativi per Carol come semplice atto di vendetta nei suoi confronti, dal momento che la supereroina aveva distrutto l’Intelligenza Suprema. Tuttavia, diventa subito chiaro che la sua missione è, in realtà, un’altra…

Quando Captain Marvel distrusse l’Intelligenza Suprema – l’intelligenza artificiale che gestiva la civiltà Kree -, il loro pianeta natale, Hala, dovette affrontare una lunga guerra civile che distrusse in gran parte le risorse naturali del pianeta stesso. Con l’aria contaminata, gli oceani evaporati e il sole morente, Dar-Benn decide di usare il bracciale per aprire portali su altri pianeti e rubare le loro risorse. Prima prende l’aria da un pianeta, poi l’acqua dell’oceano da un altro: alla fine, si avvicina alla Terra per rubare l’energia del sole ed alimentare così la stella del suo pianeta.

Dar-Benn è morta?

Nel terzo atto di The Marvels, Carol, Monica e Kamala affrontano Dar-Benn a bordo della sua astronave, dopo che il villain ha già aperto un portale e ha iniziato ad assorbire l’energia solare della Terra. Le tre eroine avevano già combattuto contro Dar-Benn, ma in precedenza non erano state capaci di gestire al meglio i loro poteri intrecciati: questa volta, invece, il trio arriva preparato. Durante lo scontro, un grosso detrito cade sul villain, perforandole l’addome. Tuttavia, mossa da un impeto di compassione, Carol libera Dar-Benn e promette di aiutarla a ripristinare Hala. 

Ma Dar-Benn vuole a tutti i costi distruggere Carol, così approfitta della situazione per rubare il bracciale di Kamala, unendolo finalmente a quello già in suo possesso. Nonostante sia stata precedentemente avvertita dal suo consigliere che i poteri combinati della coppia di bracciale sarebbero stati impossibili da gestire per lei, il villain li scatena ugualmente. Alla fine, l’impulso di energia risultante la disintegra nel nulla: i bracciali sono ancora intatti, ma Dar-Benn è stata uccisa. 

Come ha fatto Dar-Benn a generare un buco nella realtà?

Non sappiamo se Dar-Benn fosse realmente a conoscenza di cosa sarebbe successo una volta scatenato il potere dei bracciali. Il risultato del suo gesto spericolato è stato uno squarcio nel tessuto stesso dello spazio-tempo: si è aperto, infatti, un buco simile ad altri portali cosmici nel MCU, che inizia pian piano ad oscillare e sgretolarsi. Dall’apertura, è possibile scorgere una diversa realtà: il buco, ormai instabile, minaccia di distruggere entrambi gli universi se non verrà chiuso. 

Che cosa succede ad Hala? 

Nonostante Dar-Benn abbia ingannato Carol pochi istanti prima della sua morte, l’eroina rimane fedele alla parola data e si reca ad Hala per ripristinarle l’energia del pianeta: vediamo, infatti, Carol volare verso il nucleo della stella, riaccendendola in pochi istanti; i Kree che abitano il pianeta tornano a respirare liberamente e ad osservare la loro prima alba dopo un bel po’ di tempo. Le conseguenze a lungo termine del furto di aria e acqua da altri pianeti compiuto da Dar-Been non vengono chiarite, ma pare che da ora in avanti il popolo Kree sia destinato a vivere una vita normale e confortevole. 

Indietro
Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI