Spider-Man: No Way Home, la descrizione e i possibili significati delle scene post-credits

È arrivato il momento di parlare delle scene post-credits di Spider-Man: No Way Home e di cosa significano per il futuro del MCU.

Spider-Man: No Way Home (qui la nostra recensione) contiene ben due scene post-credits: la prima si collega direttamente al Sony’s Spider-Man Universe; la seconda, invece, è direttamente collegata a quanto avviene nel film, offrendo un primo sguardo a ciò che il futuro ha in serbo per uno dei personaggi principali della storia.

Di seguito, la descrizione e i possibili significati delle scene in questione. ATTENZIONE: se non avete ancora visto Spider-Man: No Way Home, vi consigliamo di non procedere nella lettura!

7Il ritorno di Venom nel Sony’s Spider-Man Universe

La scena a metà dei titoli di coda di Spider-Man: No Way Home ci mostra Eddie Brock/Venom (Tom Hardy) nel MCU, intento a discutere sul gran numero di supereroi presenti nell’universo, mentre si ubriaca in un bar in Messico. Questa scena si collega direttamente a quella dopo i titoli di coda di Venom: La furia di Carnage, in cui il simbionte e il giornalista vengono trasportati in un’altra realtà (il MCU, appunto) e apprendono dalla tv che Peter Parker è in realtà Spider-Man.

Come spiegato da Doctor Strange in No Way Home, l’incantesimo ha trasportato le persone che sapevano che Peter Parker era Spider-Man nel MCU. Ciò significa che sia Eddie che Venom conoscevano l’identità dell’Uomo Ragno: anzi, nel momento in cui entrambi osservano il notiziario, è Venom in realtà ad esclamare “Quel ragazzo”, lasciando intendere che fosse lui a conoscere Peter, e non Eddie. Ma com’è possibile? Una spiegazione potrebbe essere rappresentata dalla conoscenza dell’alveare simbionte a cui Venom ha fatto riferimento – sempre nella scena dopo i titoli di coda del sequel – prima che lui e Eddie venissero trasportati nel MCU.

Nella scena a metà dei titoli di coda di No Way Home, prima che Eddie possa recarsi a New York e affrontare Spider-Man come sembra essere intenzionato a fare, viene rimandato nel suo universo originale. Tuttavia, un po’ del fluido di Venom rimane attaccato al bancone del bar, lasciando intendere che un pezzo del simbionte alieno resterà in giro nel MCU. Eddie è dunque tornato nel suo universo di appartenenza, il che significa che d’ora in avanti, ovunque apparirà (che sia in Venom 3 o in un altro film), sarà probabilmente in un progetto appartenente all’universo in cui è stato originariamente introdotto, ossia il Sony’s Spider-Man Universe. Ciononostante, Venom potrebbe ancora essere in grado di recarsi a New York e affrontare Spider-Man a causa del fluido rimasto sul bancone.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui