Justice League: tutto quello che c’è da sapere sulla Snyder Cut

Tutte le curiosità sulla versione di Zack Snyder di Justice League, in arrivo il 18 marzo in Italia in esclusiva digitale.

L’arrivo di Zack Snyder’s Justice League – noto ai fan anche come Snyder Cut – è ormai imminente. Il film dedicato alla squadra di eroi della DC Comics infatti sarà disponibile in Italia, come nel resto del mondo, dal 18 marzo sulle varie piattaforme digitali.

Se non siete assidui frequentatori dei social, probabilmente vi starete chiedendo: “ma non era già uscito un film sulla Justice League?”. La versione theatrical in effetti aveva visto le sale nel 2017 ma, seppur lo stesso Snyder fosse accreditato come regista, questa era stata largamente rimaneggiata da Joss Whedon (papà di Buffy l’ammazzavampiri e regista di The Avengers).

Una pellicola quindi dalla storia produttiva travagliata, appassionante quasi quanto l’epica battaglia di Batman & Co. contro l’esercito di Parademoni guidato da Steppenwolf. Andiamo quindi a vedere tutto quello che c’è da sapere sull’atteso cinecomic e sulla sua burrascosa realizzazione.

6Perché Zack Snyder ha lasciato Justice League

Il lavoro di Zack Snyder al colossal DC non è partito sotto i migliori auspici. Infatti, già prima del suo abbandono definitivo al film, il regista è dovuto scendere a compromessi tra la sua visione e le richieste della Warner Bros. Tutto questo in risposta all’accoglienza negativa – sia della critica che da parte del pubblico – riservata al precedente film del franchise, Batman v Superman. Questi cambiamenti andavano dall’ammorbidimento del design del villain Steppenwolf all’abbandono dell’idea originale di dividere l’arco narrativo in due film, riducendone drasticamente di conseguenza la durata (da 255 minuti a “soli” 120).

In seguito nel marzo 2017, con il film arrivato ormai in fase di post-produzione, l’ombra di una tragedia è calata sulla lavorazione della pellicola: la morte della figlia di Zack, Autumn. Questa tragedia – come affermato da Snyder stesso in una recente intervista con Sean O’Connell – ha tolto al regista la volontà di combattere per la sua versione di Justice League. Zack di conseguenza ha deciso, nel maggio di quell’anno, di abbandonare il progetto per stare vicino alla sua famiglia. Poco dopo la Warner ha annunciato che Joss Whedon avrebbe terminato il film.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui