venerdì, Luglio 19, 2024
HomeApprofondimentiInside Out 2: la spiegazione del finale

Inside Out 2: la spiegazione del finale

Ecco come il finale di Inside Out 2 si inserisce accanto al messaggio del film precedente e come potrebbe aver preparato il terreno per un potenziale terzo capitolo.

Il finale di Inside Out 2 porta avanti i temi generali di Inside Out del 2015, mettendo in evidenza il messaggio che rappresenta il cuore pulsante di entrambi i film. Inside Out ha introdotto le emozioni generali che controllano le persone in tutto il mondo, operando all’interno della mente di ogni individuo. I due film si concentrano su Riley, una giovane ragazzina le cui emozioni di Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto collaborano insieme per garantirne la felicità e la sicurezza. Quando Riley cresce diventando un’adolescente, nuove emozioni si attivano nella sua mente, con il sequel che introduce ufficialmente Ansia, Invidia, Imbarazzo e Ennui (la Noia).

Il conflitto derivante tra le vecchie emozioni e i loro nuovi contrapposti complica ulteriormente l’esperienza di Riley sul campo di hockey, dove deve scegliere tra le sue vecchie amicizie o impressionare gli atleti del liceo. Alla fine del film, le emozioni di Riley imparano a superare i propri rispettivi difetti e i tentativi malriusciti di controllo, proponendo un messaggio positivo che si basa sui temi già esplorati nel primo film. Ecco come il finale di Inside Out 2 si inserisce accanto al messaggio del film precedente e come potrebbe aver preparato il terreno per un potenziale Inside Out 3.

7
Gioia e Ansia collaborano dopo l’attacco di panico di Riley

Uno dei momenti emotivamente più intensi di Inside Out 2 avviene verso la fine del film, durante l’attacco di panico di Riley, costringendo Gioia, Ansia e le altre emozioni ad unire le forze per salvarla. Dopo aver preso il controllo del Quartier Generale, Ansia assume il ruolo di emozione principale per Riley, il che porta alla fine all’attacco di panico. Visivamente, l’attacco di ansia viene rappresentato con Ansia che perde il controllo della console delle emozioni, piangendo silenziosamente mentre Gioia la affronta dopo essersi resa conto che non è più lei a comandare.

È un grande momento sia per Gioia che per Ansia, dal momento che offre alla coppia di emozioni di provare empatia l’una per l’altra, prima di rivelare che l’attacco di panico risultante è ancora fuori controllo. Tocca quindi a tutte le emozioni – inclusa Ansia – unirsi e abbracciare il nuovo Senso di Sé di Riley. Ciò rafforza un aspetto fondamentale derivante dal primo film, in cui Gioia impara l’importanza di abbracciare le altre emozioni e accettarle. Mentre il primo film si concentrava su Gioia che imparava ad accettare Tristezza come sua pari, Inside Out 2 si conclude con Ansia che trova il suo posto accanto a Gioia e al resto delle emozioni.

Indietro
Stefano Terracina
Stefano Terracina
Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

RECENTI