Harry Potter: i 10 migliori momenti del mondo magico di J.K. Rowling

scritto da: Lucia Lorenzini

Harry Potter non avrebbe bisogno di presentazioni, ma se per caso avete passato gli ultimi diciannove anni della vostra vita in un eremo sperduto tra le montagne di un paese lontano, ecco un paio di cose da sapere. Harry Potter è un maghetto undicenne che riesce a coinvolgere sia adulti che ragazzi nelle sue avventure. La saga letteraria diventa in breve tempo un fenomeno: uscita nel 1997 in Inghilterra, scala tutte le classifiche e si impone anche oltremanica conquistando il mondo intero, tanto che i romanzi vengono tradotti in 77 lingue.

Nel 1999 la Warner Bros. compra i diritti di tutti e sette i libri, e le parole di J.K. Rowling si trasformano in immagini. Il 16 novembre 2001 esce il primo film nelle sale di tutto il mondo, diventando la saga più remunerativa della storia di Hollywood. La realtà magica creata dalla penna della Rowling non si ferma, e l’autrice scrive nuovi romanzi: Il Quidditch attraverso i secoli, Le fiabe di Beda il Bardo e Animali fantastici e dove trovarli.

Da quest’ultimo è tratta una nuova saga cinematografica: il primo film arriva nelle sale proprio: si tratta di uno spin-off prequel ai libri e ai film di Harry Potter. La storia è ambientata a New York settant’anni prima degli eventi che conosciamo. Prima di immergerci di nuovo nel mondo magico creato dalla Rowling, stiliamo una Top 10 dei momenti migliori dei film della saga di Harry Potter. Riapriamo quindi le porte della memoria con un incantesimo degno di Hermione Granger, Alohomora

10. Il Binario 9 ¾ (Harry Potter e la Pietra Filosofale)

La locomotiva a vapore scarlatta è in partenza al binario 9 ¾ alle ore 11. Quel treno porterà Harry e tutti noi alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Che la magia abbia inizio!

09. La storia dei Doni della Morte (Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1)

I Doni della Morte vengono descritti nella Storia dei Tre Fratelli, presente nel libro Le fiabe di Beda il Bardo che Albus Silente lascia in eredità a Hermione. La Bacchetta di Sambuco, la Pietra della Resurrezione e il Mantello dell’Invisibilità: secondo la leggenda il proprietario diventerebbe praticamente invincibile e capace di qualsiasi cosa.

08. Diagon Alley (Harry Potter e la Pietra Filosofale)

“Si può comprare tutto a Londra?”, “Sì, se uno sa dove andare”. All’interno del Paiolo Magico, un piccolo pub molto buio e dimesso, c’è un muro dove battendo tre volte appare un buco che diviene sempre più grande: si apre un varco ed entriamo per la prima volta nel mondo magico insieme ad Harry. Lo stupore di quella vita negata fino a quel momento è tutta sul volto del ragazzino, finalmente felice.

07. Lo smistamento (Harry Potter e la Pietra Filosofale)

Lo Smistamento è una cerimonia importante perché ogni studente di Hogwarts appartiene ad una Casa diversa. Sono quattro le Case: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero. Durante l’anno scolastico la Casa diventa come una famiglia. Harry chiede al Cappello Parlante di non essere messo a Serpeverde e viene accontentato, venendo selezionato per “GRIFONDORO!”.

06. Morte di Sirius Black (Harry Potter e L’Ordine della Fenice)

Sirius è il padrino e tutore di Harry, nonché migliore amico dei suoi genitori, Lily e James. È uno dei pochi legami che gli rimangono con il passato, e soprattutto ogni volta che c’è un problema Sirius è la figura di riferimento. Con la sua morte Harry torna a sentirsi di nuovo solo.

05. Gli Horcrux (Harry Potter e il Principe Mezzosangue)

Gli Horcrux sono oggetti o esseri viventi contenenti un pezzo di anima di un mago separato dal corpo originario. Se la persona che ha creato l’Horcrux subisce un danno mortale, non muore, perché il frammento d’anima che è imprigionato nell’Horcrux vi resta e le impedisce di abbandonare totalmente il mondo. Come spiega il professor Lumacorno, per crearli bisogna commettere un crimine terribile, spaccare l’anima attraverso l’omicidio. Il frammento d’anima che si trova all’interno dell’Horcrux può pensare autonomamente e possiede alcune abilità magiche, inclusa la capacità di influenzare coloro che gli sono vicini. Solo Lord Voldemort si spinge così in là da crearne sei: l’Anello di Orvoloson Gaunt, il Medaglione di Salazar Serpeverde, la Coppa di Tosca Tassorosso, il Diadema di Corvonero, il Diario di Tom Riddle e Nagini. Accidentalmente creò il suo settimo Horcrux quando fallì nell’uccidere Harry Potter lasciando un frammento della sua anima all’interno del ragazzo.

04. Albus Silente vs Lord Voldemort (Harry Potter e L’Ordine della Fenice)

Uno dei più bei duelli di magia della saga. Avviene all’interno del Ministero della Magia dopo lo scontro tra i Mangiamorte e l’Ordine della Fenice, associazione creata da Silente anni prima per contrastare Voldemort. L’epico epilogo è tutto tra Voldemort e Silente, in un duello senza esclusione di colpi.

03. La morte di Albus Silente (Harry Potter e il Principe Mezzosangue)

Dopo essere stato colpito da una maledizione, contenuta nell’Horcrux che ha distrutto, a Silente non resta che un anno di vita. Silente pianifica attentamente la sua morte insieme a Severus Piton, lasciandosi uccidere da quest’ultimo con un ordine datogli in segreto da lui stesso. La tomba bianca di Silente si trova, secondo i suoi desideri, all’interno del perimetro della scuola che tanto amava.

02. Il ritorno di Voldemort (Harry Potter e il Calice di Fuoco)

Quando Lord Voldemort tentò di uccidere Harry, l’Anatema si ritorse contro di lui, facendogli perdere la sua forma fisica, diventando meno che un fantasma. Il potere degli Horcrux lo teneva aggrappato alla vita. Si nascose per molto tempo aspettando il momento adatto per tornare e riprendere il potere. Aiutato da Codaliscia, Lord Voldemort torna in forma umana e sfida Harry a duello. Grazie al Prior Incantatio, causato dallo scontro delle bacchette dei due che, avendo un nucleo identico, non possono funzionare bene l’una contro l’altra, Harry riesce a fuggire. Il capitolo 4 segna definitivamente la svolta dark della saga.

01. I ricordi di Severus Piton (Harry Potter e i Doni della Morte Parte 2)

Ci troviamo forse di fronte al personaggio più straordinario di tutta la saga. Un vero e proprio antieroe. Severus si unisce a Lord Voldemort diventando Mangiamorte. Quando scopre il piano del Signore Oscuro di uccidere il figlio della sua amata Lily, Piton supplica Silente di nascondere la famiglia Potter. Dopo lo sterminio dei Potter, seguendo il consiglio di Silente, Piton accetta di fare da talpa tra i Mangiamorte e riferire tutto ciò che sa su Voldemort e nello stesso tempo proteggere Harry. Voldemort ordina a Draco Malfoy di uccidere Silente, che è già malato. Per salvare il ragazzo ed evitare che si macchi di omicidio, chiede a Piton di farlo lui stesso. Voldemort ordina poi a Nagini di uccidere Piton, perché lo crede erroneamente il possessore legittimo della Bacchetta di Sambuco. Prima di morire, Piton lascia i suoi ricordi a Harry da guardare nel Pensatoio.

Fateci sapere cosa ne pensate di questa classifica e se avreste scelto altre scene! Intanto vi ricordiamo che Animali Fantastici e Dove Trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them) arriva oggi nelle sale italiane distribuito da Warner Bros.

Lucia Lorenzini

Redattrice | Dipendente da cinema e serie tv fin da quando ha iniziato a usare il telecomando | Film del cuore: Casablanca | Il più grande regista: Martin Scorsese | Attore preferito: Leonardo DiCaprio | La citazione più bella: "Luke, sono tuo padre" (Star Wars Episodio V - L'Impero Colpisce Ancora)


Siti Web Roma