Guy Ritchie: originalità a cavallo tra registro pulp e cultura pop

scritto da: Carlotta Guido

Il nome del regista inglese Guy Ritchie è ormai accostato a pellicole che si destreggiano tra il gran successo di pubblico – Sherlock Holmes (2009), Sherlock Holmes – Gioco di Ombre (2011) e Operazione U.N.CL.E. (2015) – e titoli meno conosciuti al grande pubblico ma che, con il passare del tempo, sono diventati dei cult e non sfuggono alla visione dei cinefili più affamati come nel caso di Lock & Stock – Pazzi Scatenati (1998) Snatch – Lo Strappo (2000) e RocknRolla (2008).

Ciò che fa la differenza nel modus operandi di Guy Ritchie e che lo rende riconoscibile nel vasto panorama cinematografico contemporaneo è riconducibile alle parole rilasciate dal regista stesso in merito al suo lavoro su Operazione U.N.C.L.E.: “Di solito si dice che la storia sia la cosa più importante di un film. Io non la penso così, il tono è la vera priorità. Soltanto quando lo trovi hai la possibilità di sviluppare i personaggi al suo interno.”

Il “tono” è la chiave di volta affinché il lavoro di un regista non sia completamente risucchiato dallo svolgersi delle azioni

Il “tono”, come Ritchie stesso lo definisce, è la chiave di volta affinché il lavoro di un regista non sia completamente risucchiato dallo svolgersi delle azioni e nel guardare i film di Guy Ritchie tutto questo è facilmente riconoscibile. Per questo motivo il regista inglese non si fa scappare l’occasione di cimentarsi con personaggi che rappresentano dei grandi classici nell’universo cinematografico come Sherlock Holmes e, in prossima uscita il prossimo 11 maggio, King Arthur Il Potere della Spada.

king arthur

Guy Ritchie: originalità a cavallo tra registro pulp e cultura pop

Le storie di questi grandi personaggi sono oramai entrati nella leggenda ma Ritchie riesce sempre a cimentarsi nel proprio lavoro con un’originalità a cavallo tra il registro pulp letterario e quello pop, unendo così due diversi linguaggi che, nella loro commistione, sono in gradi di creare un tono specifico.

Come accade per esempio in Snatch – Lo Strappo, una storia al limite della legalità con personaggi che si muovono al limite dell’umanità, rappresentandone gli istinti più animali e allo stesso tempo più buffi. Si pensi al personaggio di Benicio del Toro, Franky “Quattro Dita”, galoppino del boss dagli istinti molto avvezzi al gioco o al caso più eclatante di Brad Pitt, le cui fattezze angelicate sono completamente rimodellate dal regista per far sì che questo interpreti un traveller irlandese dalla parlata comicamente incomprensibile ma dal destro formidabile.

Nella filmografia di Ritchie non mancano mai dei cattivi che mostrano “la banalità del male”

Come ha più volte affermato il regista “i buoni sono noiosi” e nella filmografia di Guy Ritchie non mancano mai dei cattivi che mostrano “la banalità del male”, una gioiosa inettitudine che spesso può portare al sorriso.

Dalle situazioni al confine estremo della legge che si trovano, oltre che Snatch, anche in Lock & Stock e in RocknRolla, Guy Ritchie si cimenta nella descrizione del lato a favore – se così si può dire – dello stato e della legalità come quello delle spie in Operazione U.N.C.L.E, un affresco della guerra fredda dall’estetica pop e che strizza l’occhio alla dolce vita italiana senza però dimenticarsi di abbracciare quel tono cinico e ironico che è la firma in calce del regista inglese.

Quello che è chiaro dopo la visione di un film di Guy Ritchie è la sua formidabile capacità di rendere assolutamente riconoscibili le sue storie e i suoi personaggi, riuscendo a creare un vero e proprio “stile” di fare cinema e che ci fa affermare “questo film è proprio un film alla Guy Ritchie!”.

Carlotta Guido

Redattrice | Dopo la visione de Il Padrino Parte II capisce che i suoi film preferiti saranno solo quelli pari o superiori alle tre ore | Film del cuore: Il Padrino | Il più grande regista: Aleksandr Sokurov | Attore preferito: Marlon Brando | La citazione più bella: "Il destino è quel che è, non c’è scampo più per me" (Frankenstein Junior)


Siti Web Roma