Festa del Gatto: i dieci migliori gatti apparsi al cinema

scritto da: Redazione

In occasione della Festa del Gatto, abbiamo deciso di dedicare una Top 10 ai nostri amici felini. I gatti nella storia del cinema sono divenuti famosi anche senza essere i veri protagonisti del film. Nella pellicola I Tre Moschettieri (1948) il gatto compare immancabilmente al fianco di Vincent Price che interpreta il ruolo di Richelieu; un meraviglioso persiano bianco appare in tutta la serie di James Bond con Sean Connery, venendo immancabilmente accarezzato dall’inafferrabile capo (Ernst Stavro Blofeld); Marlon Brando accarezza il suo gatto ne Il Padrino (1972) di Francis Ford Coppola.

Protagonista di scene più divertenti è invece il gatto che affianca Elliott Gould ne Il Lungo Addio (1978); in Alien (1978), il felino è l’unico a sopravvivere – insieme alla protagonista – ad una drammatica missione spaziale; in Rebecca, la Prima Moglie, Alfred Hitchcock sceglie un gatto stranamente somigliante alla figura di Mrs. Denver, governante nella casa; un ruolo importante lo ha infine anche il gatto di Le Chat – L’Implacabile Uomo di Saint Germain, una riflessione sul realismo poetico degli anni ’30 con Jean Gabin e Simone Signoret, diretto da Pierre Granier-Deferre.

Nella nostra Top 10 abbiamo provato a raccogliere i dieci migliori gatti (reali) della storia della settima arte. Fateci sapere cosa ne pensate!

grattastinchi

10. Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban (2004)

Nel terzo film della saga di Harry Potter, Hermione prende con sé un gatto dal pelo rossiccio, piuttosto anziano e malandato, di nome Grattastinchi. Nel film ha un ruolo considerevole, anche se resta un punto di forza soltanto nel terzo volume, mentre nei successivi apparirà solo di rado (nel settimo non apparirà proprio, ma verrà nominato).

09. Ti Presento i Miei (2000)

Nel primo episodio della divertente trilogia, Greg Fotter conosce per la prima volta i genitori della sua fidanzata. Nella famiglia però c’è anche un bellissimo e viziatissimo gatto, di nome Sfigatto (Mr. Jinx in lingua originale), protagonista di diverse divertenti gag!

08. L’Occhio del Gatto (1985)

Tratto dal romanzo di Stephen King, il film diretto da Lewis Teague è diviso in tre episodi tutti legati da un unico filo conduttore: un gatto randagio che diventa poi protagonista nella terza storia, difendendo una giovanissima Drew Barrymore e diventando finalmente un gatto di casa!

stuart little

07. L’Incredibile Avventura (1963)

Due cani, un bull terrier ed un golden retriever, al fianco di una gattina siamese, intraprendono un lunghissimo e difficile viaggio attraverso il Canada per ritrovare i loro padroni. Prodotto dalla Walt Disney, il film è un’incantevole storia di animali. In Fuga a 4 Zampe è il remake uscito nel 1993.

06. Stuart Little (1999)

Fiocco di Neve è un bellissimo persiano bianco, unico animale all’interno della famiglia Little, fino a quando non viene portato in casa un piccolo topolino di sette centimetri, dall’abbigliamento elegante e di nome Stuart. Fiocco di Neve non gradisce molto il nuovo arrivato e si organizza per cercare di mandarlo via al più presto, chiedendo aiuto ad alcuni suoi amici felini (tra cui alcuni gatti mafiosi). Proprio quando Stuart lascia la casa, Fiocco di Neve si pente di averlo messo nei guai e lo riporta a casa.

05. Il Gatto Venuto dallo Spazio (1978)

Un gatto (uno splendido abissino) extraterrestre e super intelligente è costretto ad atterrare sul pianeta Terra per un’avaria alla sua navicella. Il suo nome è Zunar-J-5/9 Doric-4-7 e indossa uno speciale collare luminoso che amplifica i suoi poteri telepatici. Il gatto alieno, soprannominato Jake, segue un gruppo di militari che cercano di riparare la sua nave e fa amicizia con Frank (Ken Berry), il quale si impegnerà fino in fondo per far ripartire la nave ed il gatto, che però sceglie di restare sulla Terra diventando cittadino onorario degli Stati Uniti.

04. Harry e Tonto (1974)

In Umberto D., uno dei migliori film neorealisti di Vittorio De Sica, il protagonista vive nella povertà insieme al suo fedelissimo cagnolino. Nel 1974 Harry e Tonto racconta la storia di un vecchio insegnante in pensione che vive col suo gatto. I due, dopo essere stati sfrattati, vagano per gli Stati Uniti in cerca di una casa. Art Carney (Harry) ricevette un Oscar come miglior attore protagonista, mentre Tonto un Patsy Award (l’Oscar destinato agli attori animali).

03. FBI: Operazione Gatto (1965)

Un bellissimo gatto siamese – al fianco di Hayley Mills e Dean Jones – aiuterà gli agenti dell’FBI a ritrovare due rapinatori e la donna che hanno sequestrato. Una buona dose di suspense per questo thriller comico firmato Walt Disney e un gatto davvero fantastico che con un orologio al collo e una straordinaria intelligenza vinse anche lui il premio Patsy nel 1966. Del film è uscito un remake nel 1996 con protagonista Christina Ricci.

02. Una Strega in Paradiso (1958)

Al fianco di una splendida Kim Novak che interpreta la sensuale strega Gil, Gagliostro è un altro bellissimo siamese con poteri magici. Gil userà i suoi poteri e quelli del suo gatto per far innamorare di sé Shepherd (James Stewart). Una commedia piacevole, diverse nomination all’Oscar, ma soprattutto un premio Patsy per Pyewacket (così si chiamava in realtà Gagliostro).

01. Colazione da Tiffany (1961)

Al primo posto non poteva mancare il celebre gatto di Colazione di Tiffany premiato per ben due volte con il patsy Award nel 1952 e nel 1962. Orangey, uno splendido gattone rosso che recitò accanto ad Audrey Hepburn e George Peppard, è stata la più famosa star felina del cinema e della tv americana. Gatto (così si chiama nel film) è una “povera creatura senza nome” come lo definisce la protagonista; lo vediamo mentre dorme sulle spalle di Audrey o triste sotto la pioggia dopo essere stato abbandonato, ma anche felice tra i due innamorati nella scena finale del film. Orangey ha esordito subito da protagonista nel 1951 con il film Rhubarb (Il Gatto Milionario), dove interpreta un gatto che eredita una fortuna colossale e acquista una squadra di baseball. Nonostante il suo bel musetto Orangey aveva un carattere piuttosto vivace e si divertiva a fare agguati e ad aggredire tutta la troupe, ma una volta dato il ciak si trasformava in un grande attore; ecco il perché dei due Pats Awards.

Redazione

La redazione di Moviestruckers è composta da un valido ed eterogeneo gruppo di appassionati cinefili con alle spalle una comprovata esperienza nel campo dell'informazione cinematografica.


Siti Web Roma